Il Cipe stanzia 63 milioni per la ex Fcu: sarà ripristinata la tratta Sansepolcro-Umbertide interrotta nel 2015

Sessantatré milioni di euro per sistemare la ex Fcu, la ferrovia che collega, tra le altre destinazioni, Sansepolcro a Perugia. Sono stati stanziati dal Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica. Le risorse saranno...

facu

Sessantatré milioni di euro per sistemare la ex Fcu, la ferrovia che collega, tra le altre destinazioni, Sansepolcro a Perugia. Sono stati stanziati dal Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica. Le risorse saranno impiegate per avviare il processo di rilancio, ammodernamento e messa in sicurezza dell'infrastruttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soldi serviranno quindi a ripristinare le parti interrotte della rete, a partire dal collegamento tra Sansepolcro, Città di Castello e Umbertide. L'annuncio è stato dato questa mattina nella sala giunta regionale dell'Umbria, a Perugia, presente, tra gli altri, Mauro Cornioli, sindaco di Sansepolcro e il suo vice Luca Galli.

La ferrovia, il trasporto su ferro rappresenta da sempre per il nostro comprensorio uno snodo strategico, fondamentale per i collegamenti anche e soprattutto sotto il profilo sociale – hanno precisato i sindaci di Città di Castello Bacchetta, di Sansepolcro Cornioli, di San Giustino Fratini e di Umbertide Locchi - dopo il via libera al finanziamento di circa 63 milioni di euro si apre una fase nuova e speriamo definitiva per il rilancio e pieno funzionamento della ex-Fcu, in particolare con l’avvio il più celere possibile, dei lavori di ripristino della tratta Sansepolcro-Città di Castello-Umbertide, interrotta dalla fine del 2015 con gravi disagi per utenti e pendolari dei nostri territori. Fare sistema e mettere in rete governo, parlamento, istituzioni di due regioni diverse, associazioni e comitati dei pendolari come abbiamo fatto oggi, ci consentirà di raggiungere obiettivi importanti per la collettività. Noi vigileremo affinchè tutto questo avvenga nel più breve tempo possibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento