Economia

Iacomoni tra i protagonisti di #RET: il talk sul food and wine toscani ai tempi del Coronavirus

L'attenzione sulle attività che nonostante il Coronavirus non si sono mai fermate

Alessandro Iacomoni

Si chiama “#RET: Storie di Resilienza Enogastronomica Toscana”, ed è il web talk show presentato dalla Regione Toscana realizzato insieme a Tinto (Nicola Prudente) autore e conduttore di “Decanter” Rai Radio2 con il supporto di Fondazione Sistema Toscana, che mette al centro racconti di buone pratiche che i Consorzi del food and wine toscani stanno ideando in questa fase così delicata, segnata dal Coronavirus. In Toscana nonostante l'emergenza sanitaria il settore dell'agricoltura non si è mai fermati e fin dalle prime fasi dell’emergenza si è fatto carico di rispondere alla domanda crescente dei consumatori.

Il primo dei cinque appuntamenti - tutti aperti all’interazione con il pubblico che potrà porre domande in tempo reale - è in programma giovedì 30 aprile dalle 17 alle 18; l’ultimo chiuderà il ciclo giovedì 28 maggio. Tra i protagonisti anche un aretino, anzi un savinese come Alessandro Iacomoni per il Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP. Insieme all'imprenditore di Monte San Savino, specializzato nel campo dei salumi e degli insaccati, Fabrizio Filippi per il  Consorzio di Tutela dell'Olio Toscano IGP, Sergio Bucci per il Consorzio di Tutela del Vino Morellino di Scansano DOCG, Giovanni Belli per Assocantuccini, Fabrizio Pratesi per il Consorzio di Tutela dei Vini di Carmignano.

Al termine del ciclo di trasmissioni – che vedranno il supporto di Flod per la parte tecnico editoriale - verranno presentate un totale di 25 storie di resilienza, 25 finestre virtuali capaci di illustrare come le eccellenze agroalimentari toscane stiano combattendo il nemico moderno, il Coronavirus. L’obiettivo vuole essere quello di accantonare per un’ora i pensieri sulla situazione attuale fornendo spunti per vivere meglio il presente e ispirazione per riprogettare il futuro.

"La situazione attuale costringe tutti noi a rimanere in casa riducendo la socialità e il dialogo. Con questa iniziativa vogliamo riaccendere il confronto portando nelle case dei cittadini le storie di eccellenza delle produzioni toscane, che sono storie di luoghi, di fatica e di ingegno. Un modo per sentirci uniti in un confronto costruttivo che ci dia lo stimolo di guardare al futuro con più fiducia", ha dichiarato Marco Remaschi, assessore all’agricoltura della Regione Toscana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iacomoni tra i protagonisti di #RET: il talk sul food and wine toscani ai tempi del Coronavirus

ArezzoNotizie è in caricamento