Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Gold Italy, operatori al lavoro tra tradizione e modernità. Bianchi: "Il 2019 anno dell'artigianato, Arezzo polo importantissimo"

"Artigianato volano del turismo". Così la sottosegretaria ai beni culturali Dorina Bianchi ha aperto ieri Gold Italy, la rassegna dedicata al gioiello italiano giunta quest'anno alla quinta edizione, la prima curata da Ieg. Oltre 300 brand...

ORO14

"Artigianato volano del turismo". Così la sottosegretaria ai beni culturali Dorina Bianchi ha aperto ieri Gold Italy, la rassegna dedicata al gioiello italiano giunta quest'anno alla quinta edizione, la prima curata da Ieg. Oltre 300 brand presenti, buyer provenienti da ogni angolo del mondo, attenzione verso i paesi emergenti. E' così che la nuova edizione si è presentata. Il tutto all'insegna della grande eleganza del made in Italy.

"Questo evento racconta la nostra tradizione - ha sottolineato il sottosegretario - riproponendola in chiave moderna. I buyer che verranno qui avranno molte cose da scoprire, grazie soprattutto agli artigiani del nostro paese sono una risorsa importantissima, anche in ottica turistica. Perché possono diventare un moltiplicatore di interesse verso i territori". E proprio su questo fronte che anche Arezzo potrebbe investire: "Per quanto riguarda il turismo - ha affermato Bianchi,- stiamo lavorando molto: siamo partiti dalle esperienze dei borghi; nel 2018 sarà l'anno dell'enogastronomia, e spero che il 2019 possa essere l'anno alla scoperta dell'artigianato inteso come viaggio nel nostro paese attraverso le grandi e tradizionale competenze degli artigiani. E Arezzo ne sarà un polo importantissimo, prezioso perché è riuscito a unire tante realtà che dimostrano come insieme si vinca".

Intanto Gold Italy prosegue. Dopo la giornata di apertura c'è attesa per capire se gli affari siano tornati a decollare.

Fil rouge di questa quinta edizione è il tema "Il Cerchio", protagonista di tutti gli eventi legati all'idea de "Il Gioiello senza Tempo, il concept ideato da Beppe Angiolini, Art Director di Gold Italy e OroArezzo e Presidente onorario di Camera Nazionale Buyer Moda, "per valorizzare questo palcoscenico espositivo sempre più internazionale, creando un ponte fra passato e futuro. In questo modo GOLD/ITALY 2017 ha voluto mettere l'accento su gioielli dal forte contenuto emozionale, ispirati al cerchio che, grazie alla sua perfezione altamente simbolica, evoca il concetto di senza fine, assoluto, infinito."

"Varcando l'ingresso di GOLD/ITALY 2017 il visitatore può iniziare il viaggio nel mondo del gioiello grazie all'installazione realizzata da Beppe Angiolini che attraverso sfere dorate e argentate si ricollega al cerchio, elemento chiave delle sinacole - collane, fatte di sfere di oro basso, essenziali e allo stesso tempo uniche, che venivano usate da mamme e balie già dal 600 e avevano il "dono" di incantare i bambini per le loro forme e suoni- e del "Il Gioiello senza Tempo". Nel Padiglione Chimera - Area Glam - si possono invece ammirare gli statuari manichini ideati da Beppe Angiolini, alti più di due metri, di color nero, capaci di esaltare la versatilità di bellissime collane, icon piece, delle aziende partecipanti al concorso #CreateYourLove".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gold Italy, operatori al lavoro tra tradizione e modernità. Bianchi: "Il 2019 anno dell'artigianato, Arezzo polo importantissimo"

ArezzoNotizie è in caricamento