Economia

Gold Italy, Graziella archivia la fiera di casa con un bilancio positivo

Gold Italy ha archiviato con un bilancio particolarmente positivo il recente tour di Graziella tra quattro delle fiere orafe più importanti del mondo. L'azienda, attiva nel settore del lusso, è stata presente nelle ultime settimane alle...

Graziella Group - OroArezzo (8)-2

Gold Italy ha archiviato con un bilancio particolarmente positivo il recente tour di Graziella tra quattro delle fiere orafe più importanti del mondo. L'azienda, attiva nel settore del lusso, è stata presente nelle ultime settimane alle esposizioni di Hong Kong, Vicenza, Istanbul e Arezzo, presentando così le proprie produzioni e i propri progetti a migliaia di buyers da tutto il mondo e ottenendo ulteriori segnali positivi per un 2017 che si avvia verso la chiusura con un importante aumento dei fatturati rispetto all'anno precedente. L'ultimo appuntamento è stato quello casalingo di Gold Italy dove è stato ribadita la sempre più stretta unione tra i gioielli di Graziella e le borse firmate dalla storica azienda fiorentina Braccialini, due realtà che si sono recentemente unite nel Graziella Holding avviando una sinergia produttiva e commerciale nel settore della moda. Lo stand allestito alla fiera di Arezzo ha così affiancato oreficeria e pelletteria, con la presentazione delle nuove collezioni in vista del 2018 e con il lancio di una nuova linea di gioielli "Bijoux" con forme leggere, colorate e fresche appositamente ideate in abbinamento alle borse. Questo innovativo progetto ha trovato i commenti favorevoli dei buyers e ha permesso di avviare nuovi affari, nonostante Gold Italy sia risultata come una fiera dalle presenze limitate rispetto alle tre che l'hanno preceduta.

«La fiera di Arezzo - spiega Gianni Gori, presidente di Graziella Holding, - è stata di altissimo pregio e ben organizzata, con un concept interessante e tante buone idee, ma purtroppo è stata frenata dalla collocazione al termine di un periodo intenso e ricco di esposizioni importanti che ha limitato la presenza di operatori internazionali. Gold Italy ha comunque confermato come il settore orafo sembra aver superato le difficoltà degli ultimi anni».

La partecipazione alle quattro fiere ha fornito a Graziella buoni riscontri soprattutto dai mercati dell'Est Europa che, dopo il brusco stop del biennio 2014-2015 a causa delle svalutazioni monetarie, appaiono in ripresa e hanno riaperto gli affari. Segnali positivi sono arrivati anche dalle aree mediorientali e nordafricane dove l'azienda aretina nel corso degli anni si è affermata tra i maggiori brand del made in Italy, confermando così un miglioramento che permetterà di archiviare l'anno con un incremento degli affari fissato intorno al 25% e con nuove prospettive di crescita ulteriormente consolidate dalla collaborazione con Braccialini.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gold Italy, Graziella archivia la fiera di casa con un bilancio positivo

ArezzoNotizie è in caricamento