Economia

Giordini: "Buon lavoro di Ieg, ma quelle date sono sbagliate". Attesa per Vicenza Oro Settembre e Gold Italy

Vicenza Oro dal 22 al 26 settembre e poi dopo un mese Gold Italy ad Arezzo. Manifestazioni importanti per il settore orafo aretino che ogni giorno si deve misurare con le grandi variabili internazionali, con le crisi, il prezzo del metallo, le...

giordini_giordana-2

Vicenza Oro dal 22 al 26 settembre e poi dopo un mese Gold Italy ad Arezzo. Manifestazioni importanti per il settore orafo aretino che ogni giorno si deve misurare con le grandi variabili internazionali, con le crisi, il prezzo del metallo, le instabilità geopolitiche che si riflettono sul dato dell'export, dal quale, il manufatturiero aretino dipende in larga parte.

"Sono assolutamente due appuntamenti diversi e importanti, ma che arrivano troppo tardi nel calendario per questo non abbiamo grosse aspettative, le date non ci favoriscono - così Giordana Giordini presidente degli orafi di Confindustria Toscana Sud. Magari saremo piacevolmente sorpresi alla fine, me lo auguro perché so che Ieg, sia per Arezzo che per Vicenza, si sta impegnando molto per fare venire buyer qualificati. Dal canto nostro, con Confindustria Toscana Sud lavoriamo con i vertici della fiera per modificare le date in base alle diverse esigenze."

I commerciali della aziende orafe aretine sono alla finestra ad osservare innanzitutto la crisi della Turchia, tenendo conto del fatto che nel settore dell'oro e del gioiello, la fiera di Istambul si era attestata come l'hub di smistamento verso i paesi arabi dopo lo stallo di Dubai. Adesso si assiste ad una inversione di tendenza: "Dubai ha ripreso campo, il flusso si è rispostato, la Turchia rimane molto importante molto frequentata, è un paese molto interessante per gli sbocchi commerciali, per la sua posizione geografica. Al momento non ho avvertito grossi disagi o cali, per l'attuale crisi della Turchia e per la svalutazione della loro moneta, i flussi di export in quella direzione sembrano confermati, ma restiamo guardinghi alla finestra."

Altri mercati di sbocco? "Con la commissione internazionalizzazione di Confindustria Toscana Sud stiamo lavorando nei confronti di paesi interessati al Made in Italy come ad esempio l'Indonesia e l'Africa Centrale."

Come sarà Gold Italy?

Oreficeria, argenteria, semilavorati, pietre, componentistica, tutto rigorosamente made in Italy: è questo GOLD/ITALY la manifestazione che valorizza a livello internazionale la migliore produzione orafa Made in Italy organizzata ad Arezzo da Italian Exhibition Group S.p.A. (IEG).

Brand selezionati, di aziende provenienti da tutti i distretti orafi italiani: con Arezzo, Vicenza, Valenza, Torre del Greco, Milano; buyer provenienti da tutti i principali mercati di riferimento ospitati e proposti agli espositori per favorire un dialogo proficuo e costante; tre aree espositive speciali dedicate al Cash and Carry, al Fashion Jewellery e al Bijoux e Jewellery/Tech.

GOLD/ITALY offre ai buyer la possibilità di acquistare direttamente dai produttori il miglior made in Italy, personalizzando le collezioni e creando linee proprie ed esclusive con una forte componente di design e di alta tecnologia tipicamente ed esclusivamente italiane.

Gli espositori invece trovano a GOLD/ITALY un'opportunità di incontro con la propria clientela e di creazione di nuovi contatti con grossisti, catene di negozi, dettaglianti, network televisivi e piattaforme on line per la vendita dei propri prodotti nei canali più mirati e qualificati nel mondo.

Il sistema di matching di domanda e offerta ideato da IEG consente infatti di profilare i buyer in base ai criteri che ne delineino gli interessi merceologici e le caratteristiche distributive. In questo modo gli espositori arrivano in fiera con un calendario di incontri utili già fissato riuscendo a ottimizzare il tempo e la presenza di risorse impegnate allo stand mentre i buyer possono gestire tutti gli incontri utili a pianificare la stagione per loro più importante dell'anno: quella in prossimità del Natale.

Per questo l'appuntamento aretino di fine ottobre è particolarmente atteso dal settore: sono attesi da operatori, espositori e professionisti tre giorni all'insegna di business fattuale, concreto ed efficace e la città di Arezzo è pronta ad accogliere la kermesse con manifestazioni ed eventi sul territorio.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giordini: "Buon lavoro di Ieg, ma quelle date sono sbagliate". Attesa per Vicenza Oro Settembre e Gold Italy

ArezzoNotizie è in caricamento