Domenica, 1 Agosto 2021
Economia

Giordini: "Bene Istanbul, ma occhi aperti sul riequilibrio del sistema". Risolto il nodo Dubai

"Sì è andata bene, come ai vecchi tempi". Così Giordana Giordini presidente della sezione orafi di Confindustria Toscana Sud commenta la quattro giorni della fiera del gioiello di Istanbul: "C'è stato molto movimento e vivacità, noi aretini...

giordini_giordana1

"Sì è andata bene, come ai vecchi tempi". Così Giordana Giordini presidente della sezione orafi di Confindustria Toscana Sud commenta la quattro giorni della fiera del gioiello di Istanbul: "C'è stato molto movimento e vivacità, noi aretini, presenti in buon numero, siamo soddisfatti".

Ma, c'è sempre un ma:

"Da una parte questa edizione mi rasserena, ma stiamo osservando a un riequilibrio del sistema, a un assestamento. Da un lato abbiamo appreso che sono stati risolti i problemi che avevamo avuto a gennaio con l'Iva imposta a Dubai e quindi un po' di lavoro lì è ripartito, ma allo stesso tempo clienti arabi e di alcuni paesi africani stanno aprendo i loro uffici a Istanbul. La Turchia, seppur rappresenti un paese pericoloso è però più agevole dal punto di vista burocratico, lo stato accompagna maggiormente le imprese, con il prestito d'uso ad esempio e quindi i buyer preferiscono andare direttamente a Istanbul che venire in Italia."

Il rafforzamento ulteriore di Istanbul potrebbe rappresentare un'ulteriore perdita di valore per la piattaforma di Dubai.

"Istanbul è sempre stata una fiera più dinamica e attrattiva e mira a crescere ancora. Dovremo stare ben attenti ad osservare cosa succede per essere pronti, come categorie economiche e come imprese, a cogliere tutte le variabili. Lo scenario che abbiamo di fronte è molto dinamico."
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giordini: "Bene Istanbul, ma occhi aperti sul riequilibrio del sistema". Risolto il nodo Dubai

ArezzoNotizie è in caricamento