Giordano Cerofolini confermato presidente provinciale di Confartigianato Edilizia

Compattare il sistema casa e rendere gli incentivi provvedimenti strutturali. Queste le priorità della federazione costruzioni che comprende anche le imprese del verde

Giordano Cerofolini è stato riconfermato all'unanimità presidente della Federazione provinciale Edilizia di Confartigianato Arezzo, che riunisce le associazioni di mestiere Imprese di Costruzioni e Imprese del Verde. Alla vicepresidenza é stato eletto Fabio Grotti, presidente dell'associazione delle Imprese del Verde.

Dopo l'elezione presidente e vicepresidente hanno richiamato l'attenzione sugli obiettivi che li vedranno impegnati in questo mandato, che vede un contesto operativo complesso, a causa del covid 19, ma offre anche opportunità alle imprese dei settori interessati grazie allo stimolo indotto dal superbonus del 110% e le altre misure varate.

"In particolare - ha sottolineato Cerofolini - la partita del superbonus si sta rivelando molto interessante per il rilancio del nostro settore e Confartigianato si è dimostrata l'unica associazione di categoria in grado di offrire un servizio end to end alle imprese. Ci ha permesso inoltre di rafforzare il dialogo e la collaborazione con tutta la categoria dei professionisti, ingegneri, architetti, geometri, periti ecc, ed è stata l'occasione per un unico coro di squadra. Questo ci permetterà- ha aggiunto - di avere ancora maggiore voce e autorevolezza nei vari tavoli regionali e provinciali con le amministrazioni di riferimento."

E fra le questioni che si porranno subito ci sarà quella relativa agli impianti di smaltimento degli inerti e degli scarti del verde, in quanto una maggiore attività nel campo dell'edilizia e in quello del verde, comporta la necessità di una maggiore capacità di stoccaggio da parte degli impianti stessi.

"Complessivamente - ha detto Cerofolini - la situazione attuale, pur se difficile e delicata, ci offre stimoli per far crescere le figure dei nostri imprenditori e accelerare la digitalizzazione dei cantieri, che permette di risparmiare tempo e ottimizzare risorse e lavoro. Quanto a noi ci impegniamo per favorire al massimo l'integrazione a livello locale, facendo in modo che le aziende più strutturate si avvalgano dei piccoli imprenditori del territorio per i lavori che necessitano diverse figure."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

  • Coronavirus: 658 nuovi casi e 32 decessi. I dati di oggi della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento