Mercoledì, 4 Agosto 2021
Economia

Gioielli in regalo a Natale +0,4%. L'indagine: in aumento vendite on line e nei centri commerciali

Si regaleranno gioielli nel prossimo Natale? E quali saranno gli oggetti maggiormente scelti come dono per se stessi o per gli altri? E' questa la domanda che si sono posti Federpreziosi di Confcommercio insieme al Club degli orafi e a Preziosa...

gioiello in vetrina3

Si regaleranno gioielli nel prossimo Natale? E quali saranno gli oggetti maggiormente scelti come dono per se stessi o per gli altri? E' questa la domanda che si sono posti Federpreziosi di Confcommercio insieme al Club degli orafi e a Preziosa Magazine con l''osservatorio sulle vendite nelle gioiellerie 2017. Gli acquisti di Natale 2017" che è stata presentata durante l'edizione 2017 di Gold Italy.

La ricerca, effettuata su un campione di consumatori con età superiore ai 24 anni che nel corso degli ultimi 18 mesi si sia recato in gioielleria con l'intenzione di acquistare, offre ai gioiellieri uno strumento utile per i prossimi due mesi, periodo dell'anno molto importante per il mondo orafo-gioielliero. Tanti gli spunti che gli addetti ai lavori possono utilizzare per conoscere in modo più approfondito il target di riferimento e le relative esigenze in vista del Natale, a partire dalle linee guida delle immagini da trasmettere fino ad arrivare alla scelta dei prodotti su cui puntare.

I risultati evidenziano che i consumatori che acquisteranno oggetti preziosi come dono natalizio sono in leggera crescita passando dal 10,8% all'11,2%. Cosa acquisteranno? Si orienteranno soprattutto in direzione di bracciali (50,1%), orecchini (43,4%), ciondoli (39%), collane e collier (36,2%). Gli anelli raggiungono il 26,9% seguiti da anelli di fidanzamento (13%), spille (12,5%), gemelli e fermacravatte (11,1%).

Ma in quali tipologie di negozi faranno i loro acquisti in gioielli nel prossimo Natale?

Dalla ricerca si può notare come negli anni ci sia stata una significativa crescita della fiducia nei confronti dei negozi online dei brand più affermati (dal 12,7% del 2016 all'attuale 20,2%) e in generale nei siti di e-commerce (dal 24,6% al 27%). In aumento anche la percentuale dei consumatori che per i loro "acquisti preziosi" si rivolgeranno alle gioiellerie posizionate all'interno dei centri commerciali (da 48,8% al 52,5%) piuttosto che su strada (in calo dal 51,7% al 48,7%).

L'81,9% degli intervistati ha dichiarato che acquisterà gioielli per i propri famigliari mentre il 29% lo farà per se stesso, in entrambi i casi la maggioranza è rappresentata dalle donne; gli uomini invece risultano essere i principali acquirenti che doneranno i propri acquisti ad altri parenti (17,7%) e a conoscenti (1,6%). Proporzioni simili si registrano anche in direzione dei bijoux: 72,9% per i famigliari, 25,8% per sé e 23,5% per gli amici.

In merito al prodotto, l'oro si conferma una certezza con il 22,7% seguito dal 17,7% della bigiotteria, il 14,1% raggiunto dall'argento e il 4,3% del platino.

I dati presentati confermano inoltre che i brand conosciuti hanno ancora un forte appeal sugli acquirenti, sono infatti il 59,1% del campione che li preferisce, spinti da una percezione maggiore di qualità e originalità ma anche voglia di essere alla moda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioielli in regalo a Natale +0,4%. L'indagine: in aumento vendite on line e nei centri commerciali

ArezzoNotizie è in caricamento