Fusioni Michelangelo: l'azienda ha spento la luce, ai lavoratori il barlume degli ammortizzatori

Ieri pomeriggio incontro tra la Fiom e il Comune di Caprese Michelangelo con presidio di fronte al municipio

L'obiettivo è adesso quello di garantire ai 40 lavoratori tutti gli ammortizzatori sociali ai quali hanno diritto. L'incontro tra il Sindaco e il consiglieri di Caprese con la Fiom e i lavoratori della Fusioni Michelangelo ha confermato l'ipotesi peggiore: l'azienda ha spento la luce.

"Dal Sindaco Baroni e dall'Amministrazione di Caprese i lavoratori hanno ricevuto sostegno e solidarietà - sottolinea il Segretario della Fiom Cgil, Alessandro TracchiMa l'azienda si è limitata ad inviare una lettera precisando di non poter essere presente e di essere sostanzialmente in attesa della nomina del curatore".

I lavoratori della Fusioni hanno manifestato di fronte al Comune e la Fiom ha inviato una lettera all'azienda chiedendo non solo chiarimenti sul futuro dell'impresa e dell'occupazione ma anche tutte le azioni utili a garantire ai dipendenti la riscossione dei 3 stipendi arretrati e l'ottenimento di tutti gli ammortizzatori sociali a cui hanno diritto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 La Fusioni Michelangelo produceva accessori in metallo per un grande marchio italiano della moda. Non ha comunicato le ragioni della crisi ma si è limitata a bloccare la produzione e a sospendere i lavoratori. 40 famiglie sono nel limbo in attesa di aver chiaro quale futuro le attende. Una parola chiara arriverà probabilmente con l'udienza del 12 dicembre di fronte al Tribunale di Arezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento