menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Specializzazione in ambito energetico ed ambientale. Aperte le candidature per 20 apprendisti

Anche in Toscana il modello duale: un percorso formativo e lavorativo di alta specializzazione. Macrì: “Una grande opportunità per i giovani e per il loro immediato inserimento lavorativo"

Contratto di lavoro immediato nell’ambito di un percorso di formazione altamente innovativo. La Fondazione ITS Energia e Ambiente apre così le candidature per un numero di 20 apprendisti che verranno assunti con contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca da importanti imprese del settore energetico e ambientale. Un’iniziativa, realizzata grazie al contributo della Regione Toscana e Ministero del Lavoro, che offre ampie prospettive occupazionali per i giovani del territorio. I partecipanti nella doppia veste di studenti/lavoratori, avvieranno un progetto lavorativo qualificante che sfocerà nel conseguimento di un titolo di studio riconosciuto a livello ministeriale, quello di “Tecnico superiore dei sistemi energetici e ambientali”.

“Siamo orgogliosi di questo progetto promosso dalla Fondazione ITS Energia e Ambiente, sempre più impegnata a fornire risposte in termini di competenze innovative ed altamente specializzate alle imprese del settore energetico ed ambientale. Un  modello formativo all’avanguardia e in linea con esperienze già consolidate a livello europeo,  che offre una grande opportunità per i giovani e per il loro immediato inserimento lavorativo in un settore, quello dell’ambiente e dell’energia, sicuramente attrattivo e strategico per il rilancio del Paese”.

A dirlo è Francesco Macrì, Presidente di Estra S.p.a. - una delle aziende partner e Presidente della Fondazione ITS Energia e Ambiente.

Si chiama Energia e Ambiente 4.0 il piano formativo di due anni, rivolto ai giovani tra i 18 e i 29 anni in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore, che prevede di 800 ore formazione esterna, da svolgere presso le sedi didattiche e laboratoriali dell’ITS, e 1200 ore di formazione interna da realizzare presso le sedi delle aziende coinvolte. Quest’ultime avranno la possibilità di seguire da vicino il percorso formativo del giovane assunto, che in tal modo potrà sviluppare professionalità tecniche funzionali alla realtà lavorativa dove è stato inserito.

“Abbiamo colto con grande soddisfazione questa opportunità unica e tra le prime sul territorio regionale e nazionale, che introduce il modello di formazione “duale” nel nostro territorio - dichiara Teresa
Basilico, Direttore dell’ITS Energia e Ambiente - Una modalità di apprendimento perfettamente integrata con il sistema imprenditoriale e lavorativo che rappresenta al meglio la mission del nostro Istituto”.

Molte le aziende di livello regionale e nazionale coinvolte nel percorso e che garantiranno agli iscritti un vero e proprio contratto di lavoro. Tra le altre citiamo ABB EVI S.p.A. e POWER-ONE ITALY S.p.A.  di    Terranuova Bracciolini, ESTRACLIMA a Prato, PICCINI PAOLO S.p.A. e C.R. Impianti in Val Tiberina, 

SeiToscana e Gesco a Siena, Alia S.p.A. e ERRE ENERGIE srl nell’area fiorentina .

“L’apprendistato di alta formazione e ricerca – conclude Macrì – risulta pertanto proficuo per quelle realtà del settore che avranno la possibilità di investire sulle future generazioni, nell’ottica di un potenziamento di competenze aziendali, trovando così risposta al fabbisogno di nuove figure specializzate da inserire nei processi aziendali.

Tutte le informazioni circa le modalità di candidatura, i requisiti richiesti e i tempi, sono contenute all’interno del sito www.its-energiaeambiente.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento