Economia Olmo-San Zeno / San Zeno Strada E

“Più forti di ieri, meno di domani”. Turni ridotti ma tutti e 300 al lavoro, così riapre Unoaerre

Le manutenzioni all’interno della struttura che si trova nella zona industriale di San Zeno sono state ormai compiute e hanno permesso di mettere in atto i protocolli di sicurezza previsti in questo periodo di emergenza sanitaria per il Covid-19

La presidente Cristina Squarcialupi, foto di Up Magazine

Trecento operai di Unoaerre torneranno al lavoro lunedì prossimo 4 maggio. La storica azienda orafa di Arezzo, che fa parte del gruppo della famiglia Squarcialupi è pronta a riaprire i battenti, come tutte le aziende che fanno parte dell'avvio della Fase 2 prevista dal governo. Come? Le manutenzioni all’interno della struttura che si trova nella zona industriale di San Zeno sono state ormai compiute e hanno permesso di mettere in atto i protocolli di sicurezza previsti in questo periodo di emergenza sanitaria per il Covid-19.

Lo conferma la stessa presidente di Unoaerre Industries Maria Cristina Squarcialupi intervistata dalla rivista di settore Preziosa Magazine.

“La nostra sede ad Arezzo è già stata messa in sicurezza, predisponendo gli ambienti in modo da garantire a tutti i dipendenti, sia dei reparti produttivi che degli uffici commerciali e dei magazzini, il distanziamento sociale e gli altri presidi previsti dalla normativa. Ripartiremo con tutti i lavoratori, (circa 300) con un unico turno a orario ridotto, lasciando per ora chiusa la mensa.”

La volontà e le idee non mancano, seppur con tutte le incognite del momento, dovute alle chiusure diffuse in tutto il mondo, alla filiera dei preziosi interrotta fino a che anche le gioiellerie al dettagliosede-unoaerre saranno chiuse.

"In pochi casi ci sono operatori del settore attivi in questo momento, lunedì rientriamo e abbiamo gli ordini sospesi che devono essere riconfermati. In questo periodo abbiamo comunque mantenuto il contatto con i clienti, ma si percepisce forte l'incertezza tra tutti, dai dettaglianti, alle catene, tutti attendono di aprire. Chi ha negozi nei centri commerciali ad esempio non sa ancora quali saranno le regole."

Unoaerre ha una storia di quasi 100 anni e come spiega la stessa presidente Squarcialupi, questa sarà un valore aggiunto assolutamente da recuperare per comunicare con i clienti.

medagliaamorerosa "Abbiamo superato la Grande Depressione, l’autarchia e la Seconda Guerra Mondiale e ne siamo sempre usciti più forti. Ripartiremo anche dopo il Covid-19, puntando su storia e valori. Faremo della nostra storia e del nostro orgoglio di essere italiani, la nostra strategia comunicativa per ripartire, che sarà rafforzata dai valori più attuali quali sostenibilità e rispetto per ambiente e individuo. Parafrasando la nostra medaglia dell’Amore saremo “più forti di ieri e meno di domani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Più forti di ieri, meno di domani”. Turni ridotti ma tutti e 300 al lavoro, così riapre Unoaerre

ArezzoNotizie è in caricamento