Fabi: "Il nome di Banca Etruria, anche dopo il passaggio ad Ubi, è più vivo che mai"

Dichiarazione di Fabio Faltoni, dipendente e sindacalista Banca Etruria e segretario provinciale della FABI - Federazione Autonoma Bancari Italiani. Come avevamo pronosticato, il nome di BancaEtruria è più vivo che mai, anche dopo la fusione in...

Foto Fabio Faltoni G Tv
Dichiarazione di Fabio Faltoni, dipendente e sindacalista Banca Etruria e segretario provinciale della FABI - Federazione Autonoma Bancari Italiani.


Come avevamo pronosticato, il nome di BancaEtruria è più vivo che mai, anche dopo la fusione in UBI Banca. E' vivo per il lavoro della Commissione parlamentare d'inchiesta, è vivo per la triste vicenda dei processi ai lavoratori per la vendita delle subordinate, è vivo nei confronti e nei dibattiti politici.

E' quasi impossibile stare dietro a quanto emerge tutti i giorni nella stampa a vari livelli; ad esempio, di recente è tornata a galla la questione della Popolare di Vicenza, con la "mancata" fusione e tutto il resto. Sulla bontà di questa operazione di aggregazione - dal punto di vista dei dipendenti e della salvaguardia dell'occupazione - i sindacati espressero all'epoca (primavera 2014) molte perplessità, dubbi e timori. Erano i tempi nei quali i vertici della banca vicentina, lanciando un aumento di capitale da ben un miliardo di euro, si volevano porre - con progetti molto ambiziosi - come polo aggregatore di altre realtà bancarie, ma si è visto poi com'è andata a finire, male per i territori, male per i soci e grandi sofferenze per i dipendenti.

Tornando all'oggi, è passata la prima settimana dalla fusione della nostra banca aretina in UBI Banca, un passaggio delicato, non privo di ovvie difficoltà, con snodi e criticità che saranno affrontati seriamente nelle opportune sedi di confronto sindacale a Bergamo. Ma questo passaggio ha messo in luce ancora una volta la grande professionalità dei lavoratori provenienti dall'ex Gruppo Etruria, considerato in tutte le sue diverse articolazioni, la loro forza e la loro determinazione; nonostante tutte le avversità, e come noi della FABI abbiamo più volte ripetuto, siamo ancora in piedi.

Oltre a ciò, massima sarà la nostra attenzione affinché i dimensionamenti della rete territoriale siano coerenti con il grande lavoro che ci aspetta e che ci viene richiesto, soprattutto nei territori maggiormente colpiti dalla questione subordinate; così come avremo cura delle lavorazioni create o mantenute nel centro direzionale di via Calamandrei, della novità del già costituito polo aretino di UBIS - Ubi Sistemi e Servizi (dove sono confluiti un centinaio di lavoratori) e di Etruria Informatica, senza dimenticare le filiali ex Banca Federico del Vecchio di Firenze.

Insomma, UBI ha trovato un personale eccellente, un motore potente e pronto; per questo, relazioni sindacali costruttive, massima attenzione alle risorse umane, strumenti tecnici e formazione adeguata, possono essere la benzina per dimostrarci che l'acquisizione di BancaEtruria è stata veramente un'operazione per creare valore.

La FABI, il primo sindacato in Italia fra i bancari e in UBI, farà la sua parte col pragmatismo che sempre la contraddistingue, ma senza fare sconti a nessuno.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. I dati

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento