Economia Via E. Rossi

Dipendenti licenziati su Whatsapp, la fine dell'America Graffiti Arezzo

Venerdì scorso è stato annunciato l'invio delle lettere di licenziamento da parte dei soci del ristorante. Restano senza impiego una ventina di lavoratori, tra dipendenti e collaboratori a chiamata

L'America Graffiti di Arezzo è serrato e resta tale, nonostante il messaggio che ancora campeggia in testa alla fanpage facebook del locale: "Temporaneamente chiuso per passaggio di proprietà". La coda è beffarda: "Torniamo fra pochi giorni!!!". E invece no. Il post è dell'8 gennaio scorso, giorno in cui il ristorante di via Ernesto Rossi ha chiuso senza più riaprire. Quella mattina, ai dipendenti che si preparavano per inziare una nuova giornata lavorativa, è stato comunicato, attraverso un messaggino Whatsapp, che il locale non avrebbe aperto. Né quel giorno, né nei successivi: motivo? "Cambio di proprietà". Ma entro breve, rassicuravano i soci, ci sarebbe stata una riapertura. E invece, dopo quasi un mese, è arrivata la comunicazione che tutti i dipendenti e collaboratori temevano: l'avviso di licenziamento. Ancora una volta tramite Whatsapp. Dopo di che, l'autore dell'annuncio è uscito dal gruppo.

L'America Graffiti resta chiuso: la paura dei lavoratori

Le mensilità arretrate

Dei grandi timori dei lavoratori avevamo scritto lo scorso 24 gennaio. Le indicazioni arrivate fino a quel punto non sembravano affatto positive. Una ventina le persone impiegate, 15 a tempo indeterminato e altre a chiamata, a seconda dell'affollamento previsto nel locale. I dipendenti sono stati messi dapprima in ferie forzate, poi ci sono stati gli incontri con i titolari della società. Colloqui che però hanno fatto presagire conseguenze peggiori. Uno dei soci, contattato telefonicamente, non aveva nascosto le difficoltà: "Ci auguriamo di trovare una soluzione il più rapidamente possibile. Licenziamenti? Speriamo di no". Dopo una settimana però sarebbero partite le lettere di licenziamento (venerdì 31 gennaio, per l'esattezza). "No comment", è la sua risposta alla nuova telefonata. Oltretutto ci sarebbero alcune mensilità del 2019 arretrate da saldare ai dipendenti. Nei prossimi giorni, gli ormai ex lavoratori dovrebbero saperne di più.

Cosa è America Graffiti

L'America Graffiti è un franchising con circa 60 ristoranti a tema (un 'diner' degli Stati Uniti degli anni '50), dislocati in tutta Italia, da Genova a Battipaglia. Il locale di Arezzo è stato finora gestito da una società fiorentina. E' attivo dal dicembre 2014, anche se l'apertura ufficiale risale al 4 gennaio 2015. Ma dopo 5 anni di attività, il locale chiude e annuncia i licenziamenti. Eppure lavorava, e parecchio. C'erano feste di compleanno già prenotate per metà gennaio che sono saltate e sulla fanpage facebook del locale c'è ancora chiede lumi sulla futura (fantomatica?) riapertura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti licenziati su Whatsapp, la fine dell'America Graffiti Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento