rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Economia

Danni maltempo: Confagricoltura "Snellire le procedure di ristoro". L'impegno dei consiglieri Pd

Questa ondata di maltempo ha colpito "a geometria variabile”, in altre parole si sono verificati casi in cui i danni variano dal trascurabile al vero e proprio dramma, nel giro di qualche chilometro

Una nuova ondata di maltempo ha colpito il territorio aretino e in particolare quello della Valdichiana. Nella giornata di ieri si è verificata una intensa precipitazione composta da grandine e pioggia unita a venti fortissimi. “Sono state molte le aziende colpite - specificano da Confagricoltura - e in queste ore è in corso la conta dei danni, secondo un rituale a cui purtroppo gli imprenditori agricoli sono costretti a ricorrere”.

Corre l’obbligo di sottolineare come questa ultima ondata di maltempo abbia colpito "a geometria variabile”, in altre parole si sono verificati casi in cui i danni variano dal trascurabile al vero e proprio dramma, nel giro di qualche chilometro. Si tratta di una circostanza che non dipende dai sistemi di difesa delle strutture produttive, quanto invece dalle caratteristiche del fenomeno meteo in questione, sempre più imprevedibile e sempre più in grado di concentrare la propria forza in singole aree.

“Una dinamica non nuova ma che impone una ulteriore riflessione sulla riforma dei meccanismi di ristoro - dichiara Gianluca Ghini, direttore Confagricoltura Arezzo - c’è da sottolineare come nelle ore precedenti al fenomeno non siano state diramate allerte, mentre in altre occasioni si assiste ad una inflazione di avvisi di criticità. Crediamo che tutto questo debba convincere le istituzioni a rendere più snelle le procedure di compensazione e ad investire sui centri di ricerca e di rilevazione delle criticità. La situazione di grave siccità e l’aumento dei costi di produzione, unite a fenomeni di questo tipo, possono condizionare in modo irrimediabile la produzione e la competitività delle imprese colpite”.

De Robertis e Ceccarelli (Pd): “La Regione si attivi per  lo stato di emergenza”

“Pieno impegno perché la Regione si attivi immediatamente per verificare le condizioni per la dichiarazione dello stato di calamità naturale”. Lucia De Robertis e Vincenzo Ceccarelli intervengono a seguito della bomba d’acqua che venerdì nel pomeriggio ha colpito la Valdichiana, particolarmente la frazione di Camucia a Cortona, provocando ingenti danni alle coltivazioni e ai vigneti, in corso di stima. “Eventi come questi – aggiungono i due consiglieri regionali del PD -, purtroppo sempre più frequenti, minano gli sforzi che i nostri imprenditori fanno per rendere le produzioni agricole della Valdichiana sempre più apprezzate sulle tavole. É necessario che coloro i quali sono stati danneggiati da questo evento possano trovare il necessario ristoro che consenta loro di proseguire nell’attività svolta”.

Pd Cortona: "L'amministrazione comunale chieda lo stato di emergenza"

"Ieri alcune parti del nostro territorio sono state colpite da una forte grandinata che ha compromesso in molti casi in modo irreversibile le colture mettendo in forte difficoltà aziende e operatori del mondo agricolo e non solo. Viste le numerose segnalazioni giunte ai nostri consiglieri comunali, come Pd Cortona ci siamo confrontati con i consiglieri regionali del Partito Democratico Ceccarelli e De Robertis condividendo con loro le preoccupazioni e i timori per un evento che in alcuni casi rischia di mettere in ginocchio intere realtà agricole, commerciali e familiari, valutando le azioni possibili da intraprendere. È per questo che chiediamo fin da subito all’amministrazione comunale di non rimanere attrice passiva, ma di muoversi nelle sedi competenti, in accordo con le associazioni di categoria, per richiedere lo stato di emergenza. Da parte nostra e soprattutto da parte dei nostri consiglieri regionali vi è la massima disponibilità per sostenere ogni azione che vada nella direzione di supporto e sostegno alle aziende del nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni maltempo: Confagricoltura "Snellire le procedure di ristoro". L'impegno dei consiglieri Pd

ArezzoNotizie è in caricamento