L'ok della giunta Ghinelli e poi l'accordo: 4.200.000 euro di crediti Tia ceduti da Aisa a Sei Toscana

Sbloccata l'annosa questione sulla tariffa di igiene ambientale in vigore fino al 2011 e poi sostituita da Tares e Tari. Accordo di Aisa Spa con Sei Toscana

E' stato con l'indirizzo di voto della giunta Ghinelli che si è arrivati allo sblocco di un'annosa questione, la cessione o meno dei Crediti Tia. Questa mattina infatti è stato firmato l'accordo di Aisa Spa con Sei Toscana per la cessione dei crediti Tia, la tariffa di igiene ambientale in vigore fino al 2011 poi sostituita da Tares e ora da Tari.

I crediti Tia sono frutto della somma che l'azienda non è riuscita a recuperare dai mancati pagamenti degli utenti.

Da un lavoro certosino di calcoli e lo scorporo dei crediti considerati inesigibili (quelli maturati prima del 2010 soggetti a rottamazione) è venuta fuori una somma pari a 4.200.000 euro. E' questo l'ammontare che è alla base dell'accordo firmato questa mattina tra Sei Toscana e Aisa, rispettivamente alla presenza dell'Ad Marco Mairaghi e dell'amministratore unico Athos Vestrini.

“Sono lieto di aver finalmente raggiunto questo accordo che chiude un lungo periodo di trattative e che dà ulteriore stabilità alla gestione di Sei Toscana – commenta l’ad di Sei ToscanaMarco Mairaghi –. L’intesa firmata oggi, permette inoltre di dare un aiuto economico concreto ad Aisa che è un socio fondamentale della nostra azienda e che rappresenta una delle parti più importanti del territorio in cui Sei Toscana opera quotidianamente. Auspico che nelle prossime settimane possa essere sottoscritto un analogo contratto anche con il socio Sienambiente. A tal fine ho incontrato nei giorni scorsi il presidente della società, Alessandro Fabbrini, con cui sto portando avanti la trattativa. Sono molto fiducioso che questo percorso possa concludersi positivamente nei prossimi giorni”.

“Accolgo molto positivamente questo accordo – dice Athos Vestriniamministratore unico di Aisa – che mette fine ad una vicenda molto complessa e complicata che andava avanti da tempo. Adesso avremmo sessanta giorni di tempo per definire e concretizzare al meglio la cessione del credito che risulta composto da numerose posizioni”.

Cosa succede adesso?

Così come si legge nel provvedimento approvato all'unanimità dei presenti dalla giunta del Comune di Arezzo, entro 30 giorni da oggi Aisa riceverà da Sei Toscana l'introito di 3.500.000 euro  da utilizzare per estinguere propri contratti di finanziamento a titolo di mutuo per un valore ammontante ad Euro 3.537.471,90.  Successivamente, l’importo risultante dalla differenza, pari ad Euro 635.920,34, sarà pagato dal gestore ad Aisa in otto rate trimestrali .

La giunta non si è fermata qui, ha tenuto anche a specificare che nel caso in cui A.I.S.A. S.p.A. sia coinvolta in operazioni di aumento di capitale poste in essere da SEI Toscana S.r.l., queste dovranno essere preventivamente autorizzate dall'amministrazione comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non resta che capire se e quando questi mancati incassi si riverseranno nelle tariffe che dovranno pagare i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ancora 480 positivi in Toscana. Un quinto nell'Aretino: c'è anche un decesso

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

  • Coronavirus, salgono i casi in Toscana: oggi 755. Due i decessi e 144 i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento