Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Cose di lana, asta deserta: Supermaglia continua i lavori ma esprime rammarico per il "disinteresse delle istituzioni"

Asta deserta per il gruppo Cose di Lana. Nessuna offerta per l'acquisizione dell'unico lotto che comprendeva il marchio registrato e gli altri collegati – «Il Granchio», Supermaglia, Neptunia, Piero della Francesca, Royal Wool Company e Royal...

sansepolcro-veduta-aerea

Asta deserta per il gruppo Cose di Lana. Nessuna offerta per l'acquisizione dell'unico lotto che comprendeva il marchio registrato e gli altri collegati - «Il Granchio», Supermaglia, Neptunia, Piero della Francesca, Royal Wool Company e Royal Company - e i macchinari, le attrezzature e gli arredi di due unità produttive.

In ballo c'è il lavoro di 92 persone (oltre 300 persone l'indotto) e la sopravvivenza di uno storico marchio della Valtiberina. Il prezzo base del lotto era di un milione e 674mila euro, con rilancio minimo pari a 10mila euro. Il ramo d'azienda all'asta è attualmente gestito da Supermaglia (controllata al 100% da Cose di Lana), che a questo punto continuerà il contratto d'affitto, nonostante le difficoltà operative dovute alla procedura di fallimento in corso. Sforzi enormi che permetteranno al marchio di essere presente alla prossima Fiera Internazionale di Pitti Uomo.

In una nota la società ha scritto espresso però il "proprio rammarico per il sostanziale silenzio e disinteresse da parte di istituzioni ed entità politiche del territorio (escludendo l'amministrazione comunale biturgense) verso una vicenda che colpisce in modo drammatico uno storico marchio della Valtiberina e un così gran numero di cittadini".

Toccherà di nuovo al giudice il compito di fissare la data della prossima asta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cose di lana, asta deserta: Supermaglia continua i lavori ma esprime rammarico per il "disinteresse delle istituzioni"

ArezzoNotizie è in caricamento