Cortona, Bonifiche Ferraresi investe sul territorio: al via il recupero architettonico di 14 leopoldine

“La Toscana è il contesto ideale per lo sviluppo di produzioni agricole di qualità quali le officinali, le orticole, la coltura dell’olio” - ha dichiarato Federico Vecchioni amministratore delegato di Bonifiche Ferraresi durante il convegno...

live-cortona27

“La Toscana è il contesto ideale per lo sviluppo di produzioni agricole di qualità quali le officinali, le orticole, la coltura dell’olio” - ha dichiarato Federico Vecchioni amministratore delegato di Bonifiche Ferraresi durante il convegno Circolo virtuoso, organizzato dall’Istituto regionale per la programmazione agricola Toscana, che si è tenuto oggi a Follonica alla presenza del Ministro per le politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina e del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

Bonifiche Ferraresi, con i suoi 5183 ettari di Sau (superfice agricola utilizzata), è la più grande società agricola italiana attiva nella coltivazione e commercializzazione di prodotti agricoli. In Toscana, in località Santa Caterina (Cortona), la società ha il suo secondo centro di produzione e opera su una superfice di circa di 1400 ettari Sau.

La società ha varato un piano industriale (2015 – 2019) che prevede un progetto di crescita, già in via di attuazione, finalizzato a trasformare la società in un polo agricolo europeo di eccellenza per dimensione, capacità produttiva e qualità dell’offerta.

Per fare questo la società ha pianificato un massiccio piano di investimenti di 32 milioni di euro che porterà importantissime ricadute nei territori di riferimento (Jolanda di Savoia e Cortona) e che permetterà di creare la più importante azienda agricola a livello europeo nella produzione verticale della filiera agricola.

“I nostri investimenti nel cortonese – ha spiegato Federico Vecchioni – saranno diretti all’introduzione dei più avanzati sistemi di lavorazione e di coltivazione nelle filiere delle officinali, delle orticole e dell’olivicoltura che permetteranno livelli di lavoro, di produzione e di qualità del prodotto unici per tutto il mercato italiano e raggiungeremo i nostri obiettivi anche grazie alla presenza tra i nostri azionisti di gruppi industriali leader nei lori comparti di riferimento quali ad esempio il Gruppo Farchioni (leader in Italia nella produzione e vendita dell’olio d’oliva) per lo sviluppo della filiera olivinicola intensiva e Bios Line (azienda leader in Italia specializzata nella ricerca e nella produzione di integratori nutrizionali e cosmetici naturali) azienda di Padova attiva nel mercato delle officinali e dei trasformati dalle creme al food ha una presenza sul mercato italiano molto significativa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il riposizionamento di Bonifiche Ferraresi è incentrato sul passaggio da una gestione orientata alla vendita all’ingrosso, a una gestione delle produzioni aziendali orientata al consumatore, più evoluta ed innovativa, in grado di generare valore attraverso il presidio della filiera agricola, industriale e distributiva, facendo leva anche su un proprio marchio di commercializzazione.

“La nostra azienda – ha concluso Vecchioni – non rappresenta solo un’impresa agricola che produce lavoro e ricchezza per tutto il territorio, ma si propone anche per la tutela e il rilancio di tutto il patrimonio culturale architettonico. In quest’ottica a Santa Caterina ci occuperemo del recupero architettonico e paesaggistico delle 14 leopoldine che insistono nella nostra proprietà e che verranno una volta terminati i lavori inserite nel circuito turistico regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento