Economia

Job in Country: domanda e offerta di lavoro s’incontrano nel portale Coldiretti

Berti: "In questo momento emergenziale è importante la sinergia di tutti. Il portale di Coldiretti è uno strumento utile ed efficiente per chi si trova senza un'occupazione e, al tempo stesso, lo è per le aziende in deficit di manodopera"

La Confederazione Nazionale Coldiretti ha elaborato una struttura d’intermediazione tra domanda ed offerta di lavoro che offre ad imprese e lavoratori uno strumento ed un luogo di incontro. Job in Country, autorizzata al servizio d’intermediazione della manodopera dal Ministero del Lavoro, si pone l'obiettivo di far incontrare nei singoli territori i bisogni delle aziende in cerca di manodopera con quelli dei cittadini che aspirino a nuove opportunità di inserimento lavorativo, in un quadro di assoluta trasparenza e legalità.  E' un servizio che accorpa, ad un efficiente sistema informatizzato, un accompagnamento ed assistenza personalizzata all'utenza. L'attività è svolta direttamente nelle singole provincie attraverso le Società di servizi delle Federazioni provinciali ed interprovinciali della Coldiretti, secondo un modello di capillare distribuzione sul territorio.   Basta entrare nel portale e registrarsi per venire a conoscenza delle opportunità di lavoro messe a disposizione. Clicca su link https://lavoro.coldiretti.it/Pagine/default.aspx.

“Questo portale è nato dalla necessità di reperire manodopera in Italia; quindi, da una parte l’azienda, inserendo i propri dati, può indicare la propria offerta e dall’altra il disoccupato può allegare il proprio curriculum. Con l’introduzione dei voucher, poi, potremmo dare la possibilità anche ai cassaintegrati di usufruire dell’opportunità che offre ‘Job in Country” afferma Lidia Castellucci, Presidente Coldiretti Arezzo.  “In questo momento emergenziale è davvero importante la sinergia di tutti ed ecco che il portale elaborato da Coldiretti diventa uno strumento utile ed efficiente per chi in questo momento si trova senza un occupazione e, al tempo stesso, lo è per le aziende in deficit di manodopera. Tutti sappiamo quanto sia difficile trovare un lavoro, e avere la possibilità di farlo in una situazione di incertezza sembra quasi un utopia, a volte  però da situazioni di crisi possono nascere delle opportunità” conclude Beatrice Berti, consigliera comunale che si occupa di Politiche Giovanili e Orientamento al lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Job in Country: domanda e offerta di lavoro s’incontrano nel portale Coldiretti

ArezzoNotizie è in caricamento