Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Giordini: "Precauzioni sì, ma scelte coraggiose come il Vinitaly". Presto per decidere su OroArezzo

La presidente di Federorafi di Confindustria Toscana Sud è appena tornata da un viaggio di lavoro a Dubai

Giordana Giorgini è la presidente di Federorafi di Confindustria Toscana Sud

"Ci vuole la giusta prevenzione, la doverosa informazione, ma anche una certa dose di coraggio e di speranza. La stessa che ha suscitato in me la notizia riguardo al fatto che non hanno annullato il Vinitaly di Verona". E' Giordana Giordini che parla, appena atterrata all'aereoporto di Roma di ritorno da Dubai dove, in questi giorni, gli italiani sono stati guardati un po' come appestati.

I contraccolpi economici, legati alla diffusione a livello internazionale del Covid-19, sono stati immediati e hanno interessato, forse non a caso, zone altamente industrializzate e che corrispondono a snodi commerciali internazionali, come Wuhan e la Lombardia. E adesso? La conoscenza sempre più precisa del virus, le statistiche sulla malattia, il numero dei guariti, potrebbero invertire la tendenza in breve tempo e limitare a pochi giorni il buco di psicosi e panico ingiustificato che ha fermato tutto.

Ma ci vuole coraggio a tanti livelli. A partire da chi deve prendere le decisioni.

"Chi ha deciso di mantenere aperta la fiera del Vinitaly ha mandato un messaggio di coraggio, mi ha ridato una sensazione di speranza. Tenerla aperta e non rinviarla è da considerarsi un buon esempio per tutti, anche per noi, per i settori dell'oro e della moda che adesso sono annichiliti da questo momento."

Certo è che aziende e artigiani hanno visto fermarsi il Salone del Mobile di Milano che è stato spostato da aprile a giugno, coloro che operano nel settore del benessere ad Arezzo hanno subito lo spostamento del Cosmoprof di Bologna da metà marzo a metà giugno. E' presto invece per capire cosa succederà per OroArezzo che è fissato dal 18 al 21 aprile prossimo, per il quale le prenotazioni sono già fatte e per il quale ancora non è deciso se apportare cambiamenti di data. Il consiglio di amministrazione di Italian Exhibition Group, che detiene anche la fiera orafa aretina, si è riunito e ha preso alcune decisioni, ma per le fiere di marzo.

"Alla luce della situazione di crisi internazionale provocata dall'emergenza del Covid-19 - si legge nella nota diramata da Ieg - è stato deliberato di posticipare le manifestazioni del calendario di marzo: Mir Tech Live Entertainment Expo spostandola a data da decidersi, al termine di un approfondimento con i riferimenti economici e associativi del settore, anche in relazione ai calendari internazionali; Enada Primavera Mostra Internazionale degli Apparecchi da Intrattenimento e da Gioco e la contemporanea Rimini Amusement Show vengono riprogrammate dal 21 al 23 aprile 2020 e l´edizione primaverile di Abilmente Vicenza Salone delle Idee Creative posticipa il suo svolgimento dal 21 al 24 maggio 2020. Ieg ha assunto questa decisione - di straordinaria complessità organizzativa - con responsabilità, nel rispetto della complessità dello scenario mondiale e certa della piena comprensione dei suoi diversi pubblici: espositori, buyer, visitatori, media."

Confermatissima e apparentemente non problematica la partecipazione alla fiera di Istanbul in Turchia dove, storicamente, sono presenti molte aziende orafe aretine. La partenza è prevista il 18 marzo da Arezzo per essere tutti pronti per l'inaugurazione del giorno successivo e mettere in mostra i manufatti orafi e i gioeilli aretini fino al 22.

"L'oro e la moda non si possono e non si devono fermare, altrimenti il distretto di Arezzo avrà una caduta economica troppo grande - commenta ancora Giordini - quindi dovremo stare uniti, darci forza e avere coraggio e questo nonostante il prezzo dell'oro sia schizzato alle stelle, nonostante la paralisi degli spedizionieri e il sostanziale blocco di buyer e clienti finali. Senza dimenticare che prima di tutto viene la salute della popolazione, della comunità, le cure dei pazienti e la ricerca del vaccino."

Un messaggio chiaro quindi: occorre passare tutti dal panico al coraggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giordini: "Precauzioni sì, ma scelte coraggiose come il Vinitaly". Presto per decidere su OroArezzo

ArezzoNotizie è in caricamento