rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Economia

Concordato Cantarelli, il tribunale prende tempo. Il patron: "Serve qualche giorno, siamo fiduciosi"

Slitta la decisione del tribunale di Arezzo sulla richiesta di concordato per Cantarelli. Il giudice si è preso qualche giorno per esaminare le memorie consegnate ieri dalla proprietà e decidere. Alessandro Cantarelli, amministratore delegato...

Slitta la decisione del tribunale di Arezzo sulla richiesta di concordato per Cantarelli. Il giudice si è preso qualche giorno per esaminare le memorie consegnate ieri dalla proprietà e decidere. Alessandro Cantarelli, amministratore delegato dell'azienda di moda, rimane ottimista in vista del verdetto: "Mi auguro che il tribunale di Arezzo si esprima entro questa settimana".

Dopo la chiusura dello stabilimento di Rigutino e l'inaugurazione del nuovo sito produttivo di Terontola - una sorta di ritorno alle origini per lo storico marchio di moda -, era attesissimo il passaggio in tribunale, per la salvaguardia dei posti di lavoro. Il concordato in continuità permetterebbe alla newco guidata dall'ingegner Emiliano Rinaldi di prendere in mano l'attività e dare il via al piano di risanamento triennale. Ma ancora, dal giudice, non è arrivato il via libera.

cantarelli_terontola22"Ieri abbiamo depositato la memoria con relativi allegati - spiega Alessandro Cantarelli, presente questa mattina in tribunale assieme agli avvocati Giovanni Gatteschi e Marcello Catacchini -. Il giudice ci ha chiesto di aggiungere spiegazioni verbali alle memorie scritte. Abbiamo risposto ad alcuni dubbi sollevati. A me pare che il giudice abbia capito e sembra voler salvaguardare il futuro delle famiglie dei lavoratori tramite il conferimento dell'attività alla nuova Cantarelli. Inoltre ritengo che ci siano esempi, anche in Toscana, che dimostrino come la scelta dell'amministrazione controllata non sia una via da battere per assicurare il futuro ad un'azienda".

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concordato Cantarelli, il tribunale prende tempo. Il patron: "Serve qualche giorno, siamo fiduciosi"

ArezzoNotizie è in caricamento