Economia

Compro oro, grande partecipazione al seminario di Confesercenti

Interessante e partecipato seminario in Confesercenti sul tema, attuale, della nuova normativa per chi commercia in preziosi usati. In tanti hanno assistito all’incontro utile a fare chiarezza intorno ai nuovi obblighi che comporteranno aggravi...

Interessante e partecipato seminario in Confesercenti sul tema, attuale, della nuova normativa per chi commercia in preziosi usati. In tanti hanno assistito all'incontro utile a fare chiarezza intorno ai nuovi obblighi che comporteranno aggravi agli imprenditori e da conoscere per una corretta gestione dell'attività. Il seminario è stato tenuto da Fabio D'Onofrio, direttore Nazionale Fiog, la Federazione Italiana Orafi e Gioiellieri di Confesercenti e da Giuseppe Dell'Aquila dell'Ufficio Legislativo di Confesercenti Nazionale, alla presenza del Direttore della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Arezzo Giuseppina Menna e del Comandante del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Arezzo Peppino Abbruzzese.

"Un utile momento di incontro - spiega Valeria Alvisi vice direttore di Confesercenti - durante il quale è stata esaminata la normativa a 360 gradi. Molti gli imprenditori interessati all'argomento oltre a liberi professionisti e commercialisti che hanno seguito con interesse il seminario. Un seminario utile anche per recepire le segnalazioni che arrivano direttamente da parte di chi deve poi rispettare la normativa che si trova a dover fronteggiare oneri. Con il Decreto Legislativo 92 del 20 giugno infatti sono previsti nuovi importanti adempimenti che riguardano non solo i Compro Oro ma anche tantissime aziende e attività orafe che commerciano in oro e monili.". E dal seminario sono arrivati anche suggerimenti da parte degli imprenditori che chiedono di avere certezze su come dover applicare la normativa e soprattutto ha bisogno di essere applicata in modo agevole per non correre il rischio di scoraggiare per esempio i gioiellieri nel commercio dei monili usati. "Se è vero che la normativa ha come obiettivo quello di contrastare eventuali operazioni poco chiare - spiega il vice direttore Valeria Alvisi - è altrettanto vero che non può frenare le regolari attività che svolgono correttamente il loro lavoro e che d'ora in avanti si trovano di fronte a d una mole di obblighi esagerata. È anche per questo che le segnalazioni e i suggerimenti che sono arrivati durante il seminario direttamente dagli addetti ai lavori, saranno raccolti in un dossier che i nostri uffici nazionali elaboreranno per poi chiedere circolari attuative che possono semplificare l'applicazione delle norme che riguardano non solo i compro oro, in parte già abituati a certi oneri ma anche tantissime gioiellerie che commerciano, anche se in minima parte rispetto alla principale attività, in oro usato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compro oro, grande partecipazione al seminario di Confesercenti

ArezzoNotizie è in caricamento