Cinquanta anni di storia per il più grande deposito giudiziario della provincia

Cinquanta anni di storia, mezzo secolo di attività che ha lasciato il segno nell'economia aretina. Festeggia con un grande evento nella propria struttura GiòAuto Service, il più grande deposito giudiziario della provincia di Arezzo. Oggi la...

drone

Cinquanta anni di storia, mezzo secolo di attività che ha lasciato il segno nell'economia aretina. Festeggia con un grande evento nella propria struttura GiòAuto Service, il più grande deposito giudiziario della provincia di Arezzo.

Oggi la società si occupa anche di autodemolizione e vendita di pezzi di ricambio.

La storia

Era il 1968 quando i fratelli Demo e Franco Giovannetti costituirono la loro società: svolgevano attività di officina, carrozzeria, soccorso stradale e vendita di autoveicoli, fino a diventare, poco tempo dopo, rivenditori autorizzati Fiat.

L'economia aretina era in pieno sviluppo e lo spirito imprenditoriale dei due fratelli li spinse verso un settore completamente nuovo, quello della nautica. Fu così che nel 1977 aprirono un negozio di attrezzature nautiche e da campeggio nella sede di San Zeno, dove sorse anche un cantiere per la costruzione di imbarcazioni in vetroresina. Dieci anni dopo nacque Gio' Mare Cantiere Nautico. Alle prime avvisaglie della crisi economica, la società si trasferì a Castelluccio e iniziò ad occuparsi di depositeria giudiziaria. Le auto utilizzate per commettere reati, o a bordo delle quale incuti automobilisti avevano compito gravi infazioni hanno iniziato ad arrivare numerose tanto da dare originie al deposito giudiziario più grande e organizzato della provincia. La passo successivo fu compiuto nel 2002, quando i veicoli sequestrati che venivano dichiarati abbandonati, necessitavano di essere rottamati. La società decise di realizzare all'interno della sede anche l'autodemolizione.

L'attuale nome, GioAuto Service, è stato attribuito nel 2008, mentre nel 2011 è stato aperto un nuovo deposito a Battifolle, grazie al quale è aumentato in modo esponenziale lo spazio per i veicoli sequestrati. Allo stesso tempo è stato aumentato lo spazio per l'autodemolizione e quello riservato all’immagazzinamento dei pezzi di ricambio a Castelluccio. Qui vende al pubblico gli autoricambi sia nuovi che usati e con quattro furgoni ha attivato un servizio di consegna alle officine e alle carrozzerie nelle province di Arezzo, Siena e in parte dell’Umbria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domani, sabato 2 giugno, il momento di festeggiare insieme a chi ha condiviso parte di questo importante percorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento