Cessione di Banca Etruria, ci siamo. Massiah incaricato di firmare

Ubi Banca ha dato il via libera all'acquisto di Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria e Nuova CariChieti. Sì tratta di un passaggio chiave per la trattativa, anche se è ancora manca l'epilogo. La Sorveglianza e la Gestione di Ubi avrebbero...

victor-massiah

Ubi Banca ha dato il via libera all'acquisto di Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria e Nuova CariChieti. Sì tratta di un passaggio chiave per la trattativa, anche se è ancora manca l'epilogo.

La Sorveglianza e la Gestione di Ubi avrebbero incaricato il consigliere delegato, Victor Massiah, di siglare il contratto di acquisto "subordinato - riporta l'edizione odierna del Sole 24 Ore - a una serie di condizioni, cioè quelle trattate in questi ultimi tre mesi dal manager con la Bce, l’Autorità di risoluzione (ovvero Banca d’Italia), proprietaria dei tre istituti, e Atlante".

Come tempistica per il closing, si ipotizza la fine di questa settimana (giovedì). In realtà la firma potrebbe anche scivolare alla settimana tra Natale e Capodanno. Ma nonostante la necessità di mettere a fuoco alcuni punti cardine, l'accordo difficilmente salterà. D'altronde non si attendono altri segnali dall'Europa, ritenuta in precedenza l'ostacolo maggiore. Francoforte aveva informalmente avallato l'operazione a determinate condizioni, le quali, pare, saranno rispettate.

L'acquisto sarà per un euro o altro prezzo simbolico. Parecchio al di sotto, ricorda il Sole, "degli 1,8 miliardi del prestito ancora in essere tra l’Autorità di risoluzione e il mini-consorzio composto da Intesa, UniCredit e la stessa Ubi. Quella somma, dunque, sarà a carico del Fondo di risoluzione, insieme ai 250 milioni di ricapitalizzazione dei tre istituti sempre pattuiti insieme a Ubi (che a sua volta varerà un aumento da 4-500 milioni): considerando gli oltre 2 miliardi già versati l’anno scorso , per le banche sane il salvataggio dei tre istituti arriverà a costare circa 4 miliardi e mezzo".

Resta inoltre da definire il futuro della Nuova Cassa di risparmio di Ferrara, del cui dossier si dovrebbe far carico il Fondo interbancario. Ovvero, nuovi esborsi all'orizzonte per il sistema creditizio nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento