Domenica, 26 Settembre 2021
Economia

Caso Prada, i sindacati: "Promuoviamo la vaccinazione, ma le aziende non possono discriminare i lavoratori"

E così la Filctem Cgil e la Femca Cisl prendono posizione sulla richiesta di Green Pass per entrare al lavoro che il patron di Prada ha chiesto ai suoi dipendenti

Prada ha inviato una lettera a tutti i dipendenti nella quale afferma di subordinare l'accesso dei dipendenti ai locali aziendali alla vaccinazione (almeno prima dose) o al certificato di guarigione Covid da almeno 6 mesi oppure all'effettuazione del tampone. E così che è salito alla ribalta il caso Prada, una grande azienda della moda italiana con sede in provincia di Arezzo che fa capo al patron Patrizio Bertelli e alla moglie Miuccia Prada. I vertici aziendali andando ben oltre quello che richiede la normativa vigente, cioè il Green Pass per accedere alla mensa interna, chiede lo stesso documento per poter entrare nel posto di lavoro. Sulla vicenda hanno preso una posizione congiunta i sindacati di categoria del tessile e moda Filctem Cgil e Femca Cisl che in una nota innanzitutto "riaffermano una valutazione preliminare: condizione essenziale della ripresa del Paese è la vaccinazione di massa che non può non vedere sedi privilegiati i luoghi di lavoro. Dipendenti e sindacati sono quindi in prima fila nel sostenere la massima diffusione della vaccinazione. Ovviamente siamo convinti che ognuno debba fare la sua parte senza però sostituirsi ad altri soggetti, in primo luogo quelli istituzionali. Filctem Cgil e Femca Cisl sosterranno la promozione delle vaccinazioni presso gli iscritti e i lavoratori ma ritengono che l'accesso al lavoro in base al green pass debba essere regolamentato per legge. Non è infatti possibile che questo delicato tema sia affidato discrezionalmente ad ogni singola azienda. Il sindacato si farà garante della piena applicazione delle normative, senza discriminazione alcuna dei lavoratori. Le organizzazioni sindacali non condividono né il metodo né la forma  del comunicato aziendale e si riservano di valutare nei prossimi giorni eventuali iniziative."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Prada, i sindacati: "Promuoviamo la vaccinazione, ma le aziende non possono discriminare i lavoratori"

ArezzoNotizie è in caricamento