Cantarelli: il giorno della verità. Sit-in degli operai davanti al ministero

"Non so cosa aspettarmi". Guido Guiducci - sindacalista Cgil - guarda all'incontro odierno con disincanto, pur senza aver perso ogni fiducia. Con lui una delegazione di 100 lavoratori Cantarelli che scendono a Roma in occasione dell'incontro al...

cantarelli_terontola12

"Non so cosa aspettarmi". Guido Guiducci - sindacalista Cgil - guarda all'incontro odierno con disincanto, pur senza aver perso ogni fiducia. Con lui una delegazione di 100 lavoratori Cantarelli che scendono a Roma in occasione dell'incontro al Mise con sindacati, Regione e commissario straordinario Leonardo Romagnoli.

Dalle 10,30 il confronto, ottenuto dopo le pressanti richieste da parte dei vertici nazionali dei sindacati. Contemporaneamente il pacifico sit-in.

La speranza è che venga chiarito il futuro dell'azienda: in particolare, se avverrà o meno l'assegnazione a uno dei due pretendenti che hanno presentato offerte per il rilancio dell'attività. Anche perché tra meno di una settimana, il 14 marzo, scade la proroga (che è rinnovabile) della cassa integrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal Ministero dello sviluppo economico i lavoratori vogliono sapere cosa li attende. Tra le proposte arrivate, quella di Men's Fashion pare in vantaggio: è fondata sull'impiego di 60 addetti rispetto ai 250 attuali e sull'affitto dello stabilimento di Terontola. Il piano di rilancio prevede poi di raggiungere quota 100 lavoratori. Si vedrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento