Cantarelli, i passi verso l'udienza del 12 aprile. Al vaglio del Mise gli ultimi documenti arrivati

Un centinaio di lavoratrici e lavoratori della Cantarelli hanno animato il sit in sotto gli uffici del Mise a Roma. Sono partiti di buon ora questa mattina in pullman per far sentire la propria voce e dare forza alla delegazione entrata a parlare...

cantarelli-roma2

Un centinaio di lavoratrici e lavoratori della Cantarelli hanno animato il sit in sotto gli uffici del Mise a Roma. Sono partiti di buon ora questa mattina in pullman per far sentire la propria voce e dare forza alla delegazione entrata a parlare con gli uffici preposti che stanno seguendo la voluminosa pratica Cantarelli.

La procedura dal 19 dicembre è al vaglio del Ministero che nella sua valutazione ha chiesto e ottenuto dal commissario ulteriori approfondimenti. Gli ultimi documenti sono arrivati a Roma ieri sera.

All'incontro di questa mattina hanno preso parte Guido Guiducci e Marisa Grilli della Filctem Cgil di Arezzo, insieme al collega David Scherillo della Femca Cisl e un delegato nazionale della Uil. Con loro anche tre donne che compongono la Rsu, Nadia Buccioli, Annalisa Padrini e Pierina Maltese. E nel vertice non sono mancate le presenze del commissario Leonardo Romagnoli arrivato con l'avvocato Rosati, funzionari della Regione Toscana e ovviamente quelli del ministero.

Nomi non ne sono stati fatti, ma finalmente qualcuno ha messo giù un crono-programma e fatto chiarezza sullo stato attuale delle cose.

Tre le due offerte presentate, ce n'è una considerata migliore e che ha avuto bisogno dei dovuti approfondimenti. Le ultime valutazioni saranno fatte in questi giorni e al massimo fra una settimana, se tutto andrà come si spera, sarà data l'autorizzazione per la pre-assegnazione.

Come da prassi altri 10 giorni saranno dedicati ad un'ultima asta pubblica dove chi vorrà fare un'offerta migliorativa potrà farlo. Dopo di che si arriverà all'assegnazione definitiva.

Dal momento di apertura delle buste si è parlato del gruppo Men's Fashion composto da Antongiulio Pacenti e dalla Richmart di Martin Jordanov e dall'altro della Bls con Giampietro Salvadori e i thailandesi. Nè il ministero, ne tantomeno il commissario Romagnoli hanno pronunciato uno dei due nomi, preferiscono attendere il momento dell'assegnazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Occhi e orecchie di sindacati e lavoratori sono puntati al 12 aprile, giorno dell'udienza presso il tribunale di Arezzo, entro quella data qualche passo avanti sarà sicuramente fatto. E fino a quella data è confermata anche la cassa integrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento