rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

Cantarelli e adesso? Rinaldi: “Lunedì sarò in azienda per parlare ai lavoratori”

Tanta attesa, qualcuno pensava fosse un bene, altri invece no. Alla fine nella giornata di ieri è arrivato l'esito del tribunale che ha respinto il concordato in continuità della Cantarelli e fissato una nuova data, quella del 22 di ottobre giorno...

Tanta attesa, qualcuno pensava fosse un bene, altri invece no. Alla fine nella giornata di ieri è arrivato l'esito del tribunale che ha respinto il concordato in continuità della Cantarelli e fissato una nuova data, quella del 22 di ottobre giorno in cui l'azienda dovrebbe prendere la forma di un'amministrazione straordinaria.

La notizia è arrivata velocemente anche ad Emiliano Rinaldi che avrebbe avuto il compito di amministratore delegato della NewCo SS71 Produzioni che avrebbe preso le redini in caso di esito positivo. Rinaldi ieri si trovava a Milano.

"Sono molto dispiaciuto ero pronto a partire con entusiasmo, insieme a tutti i lavoratori. Questa invece è una mazzata perché impedisce di fare accordi commerciai, di ottenere delle commesse e di fare strategie per il periodo imminente. E' una condizione deprimente. In questo periodo nonostante tutto mi ero mosso mettendo in moto contatti e progetti per accordi, anche a Milano ho parlato del marchio Cantarelli. Mi dispiace soprattutto per i lavoratori che hanno fatto di tutto in questi mesi per mandare avanti l'azienda. Lunedì sarò a Terontola proprio per parlare con loro, resterò vicino alla Cantarelli anche se non ho nessun ruolo e non posso agire in prima persona, però non mi tiro indietro.

cantarelli-terontolaIntanto Alessandro Cantarelli con i suoi legali ha annunciato che studierà ogni possibile soluzione che possa essere utile a salvare in tutto od in parte lo storico marchio ed il personale al lavoro, tra le ipotesi anche l'affitto di un ramo d'azienda. Certo è che la stagionalità della moda non aiuta ed il lavoro vero e proprio da svolgere dentro lo stabilimento di Terontola non durerà per molti giorni ancora. Cosa accadrà non siamo in grado di dirlo, certo è i lavoratori e tutto il territorio aretino hanno bisogno di risposte certe e tempestive su questo delicato fronte che tiene tutti con il fiato sospeso, come le giacche appese ad un gancio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantarelli e adesso? Rinaldi: “Lunedì sarò in azienda per parlare ai lavoratori”

ArezzoNotizie è in caricamento