Cantarelli, asta deserta e futuro incerto. Da un nuovo bando, alla ristrutturazione: le ipotesi

Asta deserta ma procedura non conclusa. Si è consumata tra speranze e delusione una delle giornate più importanti per la Cantarelli. Questa mattina alle 9, a Firenze, dovevano essere aperte le buste con le offerte per l'acquisto dell'azienda di...

cantarelli_terontola10

Asta deserta ma procedura non conclusa. Si è consumata tra speranze e delusione una delle giornate più importanti per la Cantarelli. Questa mattina alle 9, a Firenze, dovevano essere aperte le buste con le offerte per l'acquisto dell'azienda di abbigliamento. Ma di offerte vincolanti non ne sono pervenute. E così tutto torna nelle "nelle mani" del commissario Leonardo Romagnoli. Perché il suo compito si concluderà solo il prossimo settembre e ci sono ancora alcuni mesi per lavorare ad una soluzione. Quale? Difficile a dirsi. Forse un'altra asta oppure l'attuazione di un piano di ristrutturazione.

L'iter adesso prevede che il commissario elabori le sue valutazioni e le comunichi al Ministero. Nel frattempo le organizzazioni sindacali hanno chiesto un incontro con Romagnoli "confidiamo che possa illustrarci le sue decisioni".

Nel percorso che ha preceduto l'asta per l'acquisto di Cantarelli si erano detti interessati Emiliano Rinaldi, Sartoria Toscana e Fin Tes (negli ultimi periodi quest’ultima aveva però abbandonato i propositi iniziali a causa delle condizioni richieste per la cessione). Le speranze che arrivasse qualche offerta vincolante, fosse anche alla scadenza del termine, erano molte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi invece questo percorso si è concluso con esiti forse inattesi. Ma la strada non è finita. Saranno fondamentali le strategie che saranno messe a punto nei prossimi mesi per questa azienda che conta circa 260 dipendenti (dei quali la metà in cassa integrazione) e che vede la produzione continuare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • LIVE | Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. I dati

  • Elezioni Arezzo, affluenza ore 23: alle comunali è del 47,26%. Regionali e referendum: i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento