Cantarelli ancora col fiato sospeso. Sindacati convocati dal Mise: vendita o fallimento

Il 28 marzo sarà all'interno del ministero dello Sviluppo Economico che i sindacati aretini, così come rappresentanti della Regione Toscana e il commissario Leonardo Romagnoli, affronteranno il futuro della Cantarelli. L'azienda aretina, il...

mise-ministero-sviluppo-economico

Il 28 marzo sarà all'interno del ministero dello Sviluppo Economico che i sindacati aretini, così come rappresentanti della Regione Toscana e il commissario Leonardo Romagnoli, affronteranno il futuro della Cantarelli.

L'azienda aretina, il gioiello delle confezioni per uomo made in Arezzo, ormai da anni attende di conoscere il proprio destino.

250 i lavoratori, circa metà dei quali in cassa integrazione, che giorno dopo giorno dall'arrivo del curatore fallimentare seguono i risvolti di una vicenda epica quanto tortuosa.

Dopo innumerevoli vicissitudini, oggi la Cantarelli è arrivata ad un bivio: cessione o chiusura.

L'ipotesi peggiore è quella che prevede la dichiarazione di fallimento e che il Mise scelga di accompagnare l'impresa al capolinea dopo un lungo percorso durante il quale non è stato individuato un acquirente competente e affidabile secondo i canoni previsti.

Viceversa, il ministero potrebbe anche decidere di procedere con la pre-assegnazione alla Men's Fashion, realtà che da tempo si è fatta avanti per risollevare le sorti della Cantarelli. Ipotesi che restano tali al momento.

Una certezza però è l'ultima data già messa nell'agenda del tribunale di Arezzo. Il 12 aprile il destino dell'azienda verrà discusso davanti ad un giudice. O entro quella data viene avviata la procedura di vendita oppure scatta il percorso che porterà al fallimento.

Ma prima i sindacati si troveranno di nuovo davanti ad un tavolo. Questa volta nessuno di loro ha chiesto alcun incontro ma sono stati convocati. Sul tavolo l'ordine ancora una volta la Cantarelli e l'amministrazione straordinaria.

Dopo il sit in che ha portato rappresentanti e lavoratori a Roma erano state richieste ed ottenute spiegazioni sul cronoprogramma ministeriale. Sempre nella stessa circostanza era stato sollecitato il dicastero affinché le procedure di valutazione potessero essere velocizzate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E poi ecco che il 22 marzo è arrivata nella casella della posta elettronica dei sindacati una e-mail con la convocazione per mercoledì 28 marzo.

Sul tavolo ancora una volta la Cantarelli e il suo futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

  • Comunali 2020: liste, candidati, sezioni e voti: tutte le preferenze espresse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento