Economia

Azzerati, la via penale è tortuosa. In 40 a processo per truffa, ma non mancano le archiviazioni

La via penale contro chi ha venduto obbligazioni subordinate è rischiosa. Una ricostruzione del Sole 24 Ore mette in luce come sia "un terno al lotto la via penale per rivalersi contro i bancari che hanno collocato azioni o bond subordinati di...

azzerati-banca-etruria-procura

La via penale contro chi ha venduto obbligazioni subordinate è rischiosa. Una ricostruzione del Sole 24 Ore mette in luce come sia "un terno al lotto la via penale per rivalersi contro i bancari che hanno collocato azioni o bond subordinati di banche 'risolte' (Etruria, Marche, CariFerrara e CariChieti) o finite in liquidazione (Popolare di Vicenza, Veneto Banca) ma anche di Mps e di altri istituti".

Sarebbe infatti difficile dimostrare la truffa di chi ha venduto gli strumenti finanziari poi azzerati.

Ad Arezzo, nell'ambito dell'inchiesta sulla bancarotta fraudolenta di Banca Etruria, ci sono una quarantina di persone rinviate a giudizio tra cui anche capi area e direttori di filiali.

Negli ultimi giorni sono emerse le testimonianze di tre dipendenti che avevano scelto di dimettersi dall'istituto di credito aretino, dopo aver subito - così hanno sostenuto - pressioni per piazzare i bond.

In tutta Italia ci sono stati casi di archiviazione per i supposti casi di truffa. Archiviazioni che non sono mancate ad Arezzo.

(...) Altre denunce per truffa a carico di altri bancari sono state archiviate - spiega il Sole - perché i giudici hanno ritenuto gli investitori "soggetti esperti" nei collocamenti di bond a rischio medio. Il che lascia aperti numerosi interrogativi: primo fra tutti il collegamento tra "raggiro" ed "esperienza" del cliente, tutto da dimostrare.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azzerati, la via penale è tortuosa. In 40 a processo per truffa, ma non mancano le archiviazioni

ArezzoNotizie è in caricamento