Economia

Confindustria. Bernini: "Arezzo accusa la profonda contrazione che sta attraversando l’economia"

"Formare e stimolare le persone all’innovazione comporta una contaminazione delle idee e delle competenze che consente uno sviluppo personale e aziendale”.

La fine del 2017 lasciava presagire una lenta ma decisa ripresa dell’economia nazionale, ma purtroppo nell’arco del 2018 il passo della crescita è diventato sempre più lento, ed il bilancio generale di fine anno non è così positivo come si sarebbe sperato.

“L’economia è in fase di rallentamento - dice Fabrizio Bernini, presidente della Delegazione di Arezzo di Confindustria Toscana Sud – come emerge anche dall’ultima indagine del Centro Studi Confindustria, la gran parte degli indicatori congiunturali concordano su un PIL italiano debole nel 4° trimestre (dopo il -0,1% nel 3°). La domanda interna resta debole. Dopo la flessione sia dei consumi sia degli investimenti nel 3° trimestre, si conferma l’attesa di una dinamica fiacca anche nel 4°. In un momento così complesso si aggiunge ora una manovra che, preannunciata come espansiva, si sta rivelando invece essere con meno investimenti e più tasse.

Venendo al nostro territorio, è chiaro come anche la provincia di Arezzo accusi la fase di profonda contrazione che sta attraversando l’economia ma noi imprenditori non ci possiamo né ci vogliamo arrendere e ribadiamo con decisione i punti cardine dai quali non è possibile prescindere – spiega Bernini - l’importanza di attrarre investimenti di multinazionali, lo sviluppo tecnologico dentro le imprese, la centralità dello sviluppo industriale, la risoluzione degli antichi e penalizzanti problemi delle infrastrutture. In particolare, ritengo che oggi la propensione alla crescita di un’azienda sia direttamente collegata alla diffusione della cultura della digitalizzazione: formare e stimolare le persone all’innovazione comporta una contaminazione delle idee e delle competenze che consente uno sviluppo personale e aziendale”.

Nel 2019 Fabrizio Bernini, che è anche Presidente del Digital Innovation Hub della Toscana, ha in programma la valorizzazione degli sportelli territoriali del DIH, per diffondere capillarmente la cultura tecnologica nelle imprese, informare gli imprenditori sui temi dell’industria digitale e creare progetti ed incontri per mostrare come potrebbe essere il lavoro delle aziende nel prossimo futuro grazie alla digitalizzazione. Nel frattempo Bernini si è appena aggiudicato il 2° Premio Innovazione 2018 Regione Toscana per il progetto SIMS – Smart Integrated Mesh System di Zucchetti Centro Sistemi (l’azienda che presiede): una piattaforma tecnologica integrata Mesh / IoT per lo sviluppo ed il controllo di reti globali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria. Bernini: "Arezzo accusa la profonda contrazione che sta attraversando l’economia"

ArezzoNotizie è in caricamento