Economia

Dal rilancio alla restituzione del 75% dello stipendio ai cassintegrati. La Beltrame torna alla famiglia

Antonio Beltrame, attuale presidente, assume da oggi il ruolo di amministratore delegato

Antonio Beltrame è il nuovo amministratore delegato delle omonime acciaierie che, tra le altri sedi, contano anche un presidio a San Giovanni Valdarno. E' questo l'ultimo capitolo recentemente scritto nella storia dell'azienda veneta.

Dopo anni di tempesta finalmente è tornato il sereno. Superate le difillcoltà del passato, l'impresa si era concentrata nella stesura di un piano di rilancio elaboratissimo e, successivamente, aveva ripreso la scalata del mercato. Soltanto lo scorso maggio venne siglato un accordo che gli stessi dirigenti della Fiom definirono storico. La Beltrame, in seguito alla ripresa degli affari e al ritrono della stabilità finanziaria, decise di risarcire i dipendenti assegnando un premio straordinario tale da compensare quasi totalmente la perdita di retribuzione subita nel 2017 per i periodi di cassa integrazione e solidarietà.

Un momento di particolare importanza per tutti gli 850 dipendenti, di cui 57 dello stabilimento di San Giovanni Valdarno, che in quella circostanza  hanno ricevuto un "bonus" utile a garantire a tutte le maestranze il raggiungimento del 75% della retribuzione che avrebbero percepito se non si fosse ricorso agli ammortizzatori sociali.

La Beltrame sorride: ricavi netti su del 13,7% nel 2017

Da oggi, così come fanno sapere dall'azienda "si è completato l’intenso periodo di riposizionamento efficientamento e rilancio di Afv Beltrame Group Spa che ha comportato un riadeguamento del footprint produttivo. Oggi lo stato di salute è ottimo. Ha riconquistato posizioni di leadership internazionale nei suoi segmenti di mercato, laminati mercantili e profili speciali. I costi operativi sono stati migliorati e la qualità della produzione ha raggiunto livelli di eccellenza". 

Il 2018 si chiuderà con risultati estremamente buoni favoriti anche da una congiuntura internazionale molto positiva. 

L’azienda negli ultimi anni si è dotata di una forte struttura manageriale sia a livello di funzioni sia a livello di gestioni territoriali integrata in un Group Executive Council.

Antonio Beltrame, attuale presidente, assume anche da oggi il ruolo di amministratore delegato con l’obiettivo di continuare a rafforzare la posizione competitiva dell’azienda e del suo management team.

"Ringraziamo sentitamente Riccardo Garré  - fanno sapere dall'azienda - che esce per un’altra esperienza professionale, per il suo straordinario contributo".

Riccardo Garrè è il nuovo amministratore delegato del Gruppo Ferroli
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal rilancio alla restituzione del 75% dello stipendio ai cassintegrati. La Beltrame torna alla famiglia

ArezzoNotizie è in caricamento