Economia

Nuova Banca Etruria: cessione a febbraio. L'idea per salvaguardare i risparmi fino a 30mila euro

Una banca nuova "good", e una vecchia "bad". E mentre si iniziano a delineare gli scenari della Banca Etruria che verrà (ieri la visita ad Arezzo dell'amministatore delegato Bertola), con il presidente Nicastro che ha annunciato i tempi per la...

banca-etruria1

Una banca nuova "good", e una vecchia "bad". E mentre si iniziano a delineare gli scenari della Banca Etruria che verrà (ieri la visita ad Arezzo dell'amministatore delegato Bertola), con il presidente Nicastro che ha annunciato i tempi per la cessione dell'istituto, rimane costante l'attenzione sui risparmiatori della banca "cattiva" rimasti scottati.

Asta a febbraio

Capitolo nuova Banca Etruria. "Dovremo aver un'asta che immaginiamo partirà nel mese di febbraio". Roberto Nicastro, oggi in conferenza stampa, ha annunciato i tempi per la cessione delle quattro banche salvate: oltre a Banca Etruria, anche Banca Marche, CariFerrara e CariChieti. L'idea è di attuare la cessione "in blocco o di singole banche". "ci sono già arrivate diverse manifestazioni di interesse da banche e operatori di Private Equity", ha aggiunto Nicastro.

bertola_robertoLa visita

Intanto, ieri sera, Arezzo

ha conosciuto l'Ad della nuova Banca Etruria, il piemontese Roberto Bertola che si è rivolto ai detentori di prestiti subordinati e ai possessori di quote societarie: "nei loro confronti provo un sentimento di grande dispiacere, un dispiacere che è più vicino alla rabbia, perché in queste ore si trovano in forte difficoltà".

Versante "bad bank"

Le ultime speranze dei clienti di Banca Etruria che hanno visto evaporare i loro risparmi lo scorso 22 novembre sono legate alle parole del vice ministro Morando pronunciate ieri, secondo cui il Governo avrebbe iniziato "un'approfondita verifica circa la possibilità che siano messe in atto misure in grado di ridurre gli effetti negativi del processo di risoluzione sulla componente socialmente più debole degli investitori coinvolti, che possa aver agito senza la necessaria consapevolezza del livello di rischio del prodotto acquistato".

Lo scetticismo è diffuso, non sono solo i risparmiatori di Bpel quelli coinvolti, ma anche quelli di Banca Marche, CariFe e CariChieti, salvate al pari dell'Etruria. "Oltre 130mila persone", secondo i calcoli del Sole 24 Ore. Le possibilità di risarcimento sono allo studio, ma la questione è assai complicata. Nel dibattito politico emerge la preoccupazione di creare precedenti pericolosi, generando dei diritti rivendicabili in situazioni al di fuori dell'ambito bancario.

Allo studio c'è la possibilità di fissare un tetto, sotto i 30mila euro, per garantire in qualche modo i piccoli investitori. Si vedrà.

Intanto si avvicina la scadenza per le modifiche all'emendamento salva-banche. E tra i più pessimisti - per il recupero dei risparmi azzerati - c'è un parlamentare aretino, Maurizio Bianconi. Le iniziative ad Arezzo Si moltiplicano le iniziative ad Arezzo per cercare di tutelare i risparmiatori che hanno perso i loro soldi. Ci sono le class action, c'è l'impegno di Federconsumatori e del Codacons. Ci sono poi i confronti pubblici. Federconsumatori ha organizzato per mercoledì 9 dicembre alle ore 17,30 alla Borsa Merci un' assemblea aperta a tutti gli azionisti e obbligazionisti titolari di subordinate. A questo primo appuntamento si aggiunge quello di Arezzo Domani per il giorno seguente.

E'stata convocata un'assemblea pubblica presso il polo fieristico aretino, l'unico in grado di contenere l'enorme numero di disperati che ogni giorno scrivono e cercano di far conoscere la loro storia. Sarà un incontro non politicizzato, nel quale si cercherà di far emergere una città trasparente ma molto arrabbiata, che ora deve finalmente essere anche unita e determinata. Sarà un'analisi seria delle responsabilità. Il problema di Banca Etruria è oggi non solo di tutta la città di Arezzo e di tutte le correnti del pensiero politico, ma anche di tutti i territori ove la banca ha operato, essendo estesa su ben 7 regioni. Adesso la preoccupazione è la salvaguardia dei risparmi della gente e infine le ricadute economiche che la vendita della banca, obbligatorio per decreto, comporterà.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Banca Etruria: cessione a febbraio. L'idea per salvaguardare i risparmi fino a 30mila euro

ArezzoNotizie è in caricamento