Domenica, 25 Luglio 2021
Economia

Banca Etruria, immobili e consulenze strategiche: le perplessità dei commissari nell'ultima ispezione

Immobili e consulenze: nell'ultima ispezione di Bankitalia che ha preceduto il commissariamento di Banca Etruria - datata 25 febbraio 2015 - al centro degli accertamenti ci furono operazioni immobiliari e quelle che Sole 24 Ore ha definito...

banca-etruria5

Immobili e consulenze: nell'ultima ispezione di Bankitalia che ha preceduto il commissariamento di Banca Etruria - datata 25 febbraio 2015 - al centro degli accertamenti ci furono operazioni immobiliari e quelle che Sole 24 Ore ha definito "partite opache".

Innanzitutto a destare l'attenzione dei commissari fu l'operazione di Palazzo la Fonte (per la quale si parla di mancata messa a reddito di tutte le porzioni riferendosi al comodato d'uso gratuito trentennale concesso alla Fondazione Ivan Bruschi) e poi la compravendita di due immobili della controllata Banca del Vecchio (prima "ceduti nel 2010 con una complessa operazione dalla controllata Bap a un veicolo, Leonidil Srl, di proprietà della società Finleonardo").Un'operazione quest'ultima che per i commissari appare non giustificata in quanto le motivazioni presentate appaiono "scarne". Altro capitolo poi dedicato alle consulenze strategiche. "comportamenti anomali" si sarebbero avuti in merito a delibere assunte, ma anche - ricorda il Sole 24 Ore "numerosi pagamenti a fronte di prestazioni non preventivamente contrattualizzate; incarichi conferiti a diversi professionisti sulle stesse materie; l'appostazione contabile di spese a voci non proprie". Tra questi una consulenza affidata a Bain per 1,1 milioni nel 2014.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Etruria, immobili e consulenze strategiche: le perplessità dei commissari nell'ultima ispezione

ArezzoNotizie è in caricamento