Domenica, 1 Agosto 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Banca Etruria, "Ci avete rubato i nostri soldi, vergogna". Faccia a faccia politici e risparmiatori

Non sono mancati momenti di tensione alla Borsa Merci di Arezzo, sfoghi dei risparmiatori vittime del decreto Salva-Banche di fronte alle parole della politica. Di scena l'assemblea organizzata da Federconsumatori. Presenti i parlamentari aretini...

Non sono mancati momenti di tensione alla Borsa Merci di Arezzo, sfoghi dei risparmiatori vittime del decreto Salva-Banche di fronte alle parole della politica. Di scena l'assemblea organizzata da Federconsumatori. Presenti i parlamentari aretini del Pd, del M5S, di Forza Italia e di Possibile, ma anche il sindaco Ghinelli ed il presidente della Camera di Commercio Andrea Sereni.

L'obbiettivo quello di trovare una soluzione per la restituzione dei risparmi a tutti coloro che li hanno persi con il decreto del 22 novembre scorso.

Sul posto @EnricaCherici e @Claudia Failli

Nel video l'intera assemblea (ci scusiamo per qualche problema tecnico e per la bassa visibilità):

“La politica? Dove era la politica quando questa banca stava fallendo?”. C’è tanta rabbia nelle parole dei risparmiatori, azionisti e obbligazionisti di Banca Etruria. Un’amarezza che si è fatta sentire durante l’incontro “Derubati ma non rassegnati” organizzato da Federconsumatori.

All’iniziativa hanno preso parte, su invito degli organizzatori, anche i parlamentari aretini tra cui Marco Donati (Pd), Donella Mattesini (Pd), Maurizio Bianconi (recentemente passato da Forza Italia al Gruppo Misto), Chiara Gagnarli (M5S), Marco Baldassarre (Alternativa Libera-Possibile), Gianni Girotti (M5S) e Alessio Villarosa (M5S).

Dopo il crac delle quattro banche, salvate col decreto del 22 novembre scorso, quella della Borsa Merci è la prima occasione di confronto tra risparmiatori e parlamentari.

Un faccia a faccia richiesto a gran voce soprattutto dalle associazioni dei consumatori che hanno espressamente richiesto la presenza dei parlamentari, dei rappresentanti del mondo economico e amministrativo della città.

Ed è stato proprio in questa circostanza che le storie, le voci, la frustrazione e la disperazione dei possessori di quei titoli che poche settimane fa si sono trasformati in carta straccia, si sono fatte sentire.

“Come è possibile che un Governo abbia approvato una simile misura senza che ne ponderasse bene le conseguenze – affermano - Chiediamo ai nostri parlamentari di spiegarci come sia possibile tutto questo. Ci avete rubato i nostri risparmi e la fiducia nel futuro. Siete dei vergognosi. Rivogliamo i nostri soldi e li rivogliamo subito. Se non li avete chiedeteli a chi non li ha saputi gestire perché noi li vogliamo adesso. Avete fatto dei danni che voi non ve ne rendete conto”.

Tra gli interventi del mondo politico si sono levate le voci di Alessio Villarosa, Marco Donati, Alessandro Ghinelli, sindaco di Arezzo, Donella Mattesini e Marco Baldassarre.

Fischi e urla per Marco Donati e Donella Mattesini che sono stati fortemente criticati dai presenti in sala.

Quasi al termine della serata invece, ha scelto di abbandonare l’assemblea Alessio Vollarosa e Gianni Girotto del Movimento Cinque Stelle. I due parlamentari hanno preso la decisione perché non sono riusciti ad ottenere la possibilità di intervenire nuovamente.

Si parla di

Video popolari

Banca Etruria, "Ci avete rubato i nostri soldi, vergogna". Faccia a faccia politici e risparmiatori

ArezzoNotizie è in caricamento