Economia

L'azienda meccanica aretina che ha iniziato a produrre mascherine ora rifornisce la Protezione Civile

Questa mattina il titolare della Zone Creative Alessandro Donati è stato premiato con il riconoscimento nazionale di Confartigianato Walter Corsi, dopo che l'azienda ha donato 100mila mascherine ai pensionati dell'associazione

La scommessa vinta di un imprenditore aretino diventa una storia nazionale. Lui è Alessandro Donati, la sua azienda si chiama Zone Creative srl e ha sede a Pieve al Toppo. Questa mattina, in piazza Grande ad Arezzo, Donati ha ricevuto il premio nazionale di Anap Confartigianato, intitolato a Walter Corsi. Presenti il vicesindaco Lucia Tanti, la presidente della Provincia, Silvia Chiassai, il segretario nazionale di Anap Confartigianato Fabio Menicacci, il presidente provinciale Angiolo Galletti e il segretario e il presidente di Confartigianato Arezzo.

Cosa è Zone Creative

Zone creative srl, l'azienda di Alessandro Donati, prima della pandemia vantava un'esperienza pluridecennale nel settore meccanico orafo di precisione con la produzione di una vasta gamma di macchine per oreficeria e attrezzature. Con lo scoppio dell'epidemia da covid 19 Donati, con grande intuizione e tempestività, ha aggiunto al suo tradizionale raggio d'azione la fabbricazione di mascherine chirurgiche, interamente made in Italy conquistando anche un importante contratto con la Protezione Civile.

Ma, si sa, l'artigiano fa le cose "con le mani e con il cuore" e così Donati ha regalato all'Anap di Arezzo un quantitativo di mascherine chirurgiche, pari a circa 100 mila pezzi, da donare ai pensionati di Confartigianato. Una storia esemplare, che ha fatto breccia a livello nazionale, tanto che Anap ha deciso di attribuire proprio a Donati il premio intitolato ad un altro grande artigiano, Walter Corsi, che era stato presidente di Anap dopo una lunga militanza in Confartigianato. Il premio è stato consegnato questa mattina, in piazza Grande, la piazza più bella e importante di Arezzo, proprio per solennizzare l'evento.

Il premio nazionale Walter Corsi

"Il premio "Walter Corsi" di Anap Confartigianato -spiega Fabio Menicacci, segretario nazionale di Anap, è stato istituito dopo la scomparsa di Corsi, avvenuta nel 2006, per ricordare la memoria di questo grande artigiano di Prato, che era stato anche presidente nazionale di Anap, dopo una vita spesa in Confartigianato. Il premio viene destinato - aggiunge Menicacci - ad un artigiano che si sia particolarmente distinto nel campo del sociale ed in particolare a favore degli artigiani. Il gesto che ha compiuto Alessandro Donati - conclude Menicacci - sarebbe stato particolarmente apprezzato da Walter Corsi."

"Siamo felici e orgogliosi - commentano ad una voce Papini e Galletti - che il premio nazionale intitolato a Walter Corsi sia stato attribuito a Donati. La sua storia testimonia in maniera esemplare la capacità e la creatività artigiana, coniugata ad un grande cuore. Donati ha saputo affrontare un periodo difficilissimo come questo, riuscendo a diversificare la produzione, addirittura aumentando la forza lavoro e contemporaneamente offrendo alla collettività, tramite la Protezione Civile, le preziose mascherine chirurgiche, bene introvabile nei primi mesi della pandemia. Poi ha dimostrato ulteriormente la sua sensibilità mettendo a disposizione gratuitamente un consistente quantitativo di mascherine chirurgiche per i pensionati di Confartigianato. Tutto questo -concludono- gli fa veramente onore, ma dimostra anche, una volta di più, come la nostra associazione sia fatta di persone che sanno lavorare con tanta intelligenza, ma sempre, come dice il nostro motto, con le mani e con il cuore."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'azienda meccanica aretina che ha iniziato a produrre mascherine ora rifornisce la Protezione Civile

ArezzoNotizie è in caricamento