Abbigliamento: Arezzo entra con forza nell’alto mercato della moda

Ingresso di Mely’s Maglieria nel gruppo Florence Spa holding che rappresenta il primo polo produttivo del lusso in Italia

Arezzo entra con ancora più forza nell’alto mercato del lusso grazie a Marco Sanarelli che, alla guida di Mely’s Maglieria, fondata dai genitori Italo e Amelia nel 1956, ha portato la sua azienda all’interno di Florence Spa, la holding che rappresenta il primo polo produttivo del lusso in Italia. Sanarelli si dice “orgoglioso di essere parte di questo importantissimo progetto industriale” di lungo termine, che si delinea come “una garanzia di continuità e di crescita per l’azienda e per il territorio”.  

La possibilità di “riunire alcune eccellenze manifatturiere italiane  - spiega ancora il leader di Mely’s - all’interno di un’unica piattaforma produttiva dedicata all’abbigliamento di lusso non potrà fare altro che rafforzare le nostre specificità nell’ambito di un contesto più strutturato, con alle spalle investitori solidi e all’interno un management esperto e pronto supportare e sostenere le nostre aziende verso una crescita costante, per affrontare in modo più sereno un futuro sempre più ricco di sfide”.

Parliamo di una piattaforma leader a livello internazionale nella fornitura di prodotti di alta manifattura per i più importanti Brand della moda, che fa leva sulle caratteristiche che da sempre definiscono il successo delle aziende familiari della tradizione artigianale italiana, quali l’alta qualità del prodotto offerto a prezzi competitivi e la capacità di garantire flessibilità nei tempi di consegna e nelle soluzioni impiegate.

Non poteva mancare allora Mely’s Maglieria, azienda storica, leader nella produzione di maglieria di lusso e attiva da 64 anni a Olmo di Arezzo, impresa che coniuga da sempre tradizione e innovazione, e si colloca tra le eccellenze del Made in Italy, come punto di riferimento per gli stilisti di tutto il mondo, che si affidano al suo know-how per creare le loro collezioni.

In sinergia con altre due aziende storiche, Ciemmeci Fashion, specializzata nella produzione di capi in pelle, e Giuntini, eccellenza italiana nella confezione, che vantano un’esperienza di oltre cinquant’anni nella produzione di abbigliamento di lusso, Mely’s Maglieria si unisce a due realtà con capacità di alto livello e professionisti di grande esperienza, con l’obiettivo di valorizzare e sviluppare ulteriormente questa piattaforma del lusso made in Italy.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Florence SpA nasce allora con tutti i presupposti per rappresentare una risposta efficace alle esigenze delle case di moda che sono alla ricerca di qualità, efficienza organizzativa e attenzione alla sostenibilità. Una piattaforma produttiva, con le competenze necessarie a garantire i massimi livelli di sostenibilità del business della moda. Florence deterrà il 100% delle tre aziende e sarà controllata, per il 65% dal consorzio guidato da VAM Investments e Fondo Italiano d’Investimento e partecipato da Italmobiliare, per il restante 35% dalle famiglie fondatrici delle tre aziende, che manterranno la guida operativa e investiranno in maniera significativa nel progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ancora 480 positivi in Toscana. Un quinto nell'Aretino: c'è anche un decesso

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento