Economia

Arezzo sempre più povera: cala il reddito medio, fermo sotto a 20mila euro. I dati

Meno di 20mila euro, per la precisione 19540 euro: a tanto, anche se tanto non è, ammonta il reddito medio degli aretini. E' quanto emerge dall'analisi elaborata da Sole 24 Ore elaborando i dati delle dichiarazioni dei redditi degli italiani...

Euro

Meno di 20mila euro, per la precisione 19540 euro: a tanto, anche se tanto non è, ammonta il reddito medio degli aretini. E' quanto emerge dall'analisi elaborata da Sole 24 Ore elaborando i dati delle dichiarazioni dei redditi degli italiani. Provincia per provincia il quotidiano ha fatto i conti in tasca alle famiglie italiane, poi li ha confrontati con quanto dichiarato nel quinquennio 2003-2013. Ne emerge un quadro con molte più ombre che luci, che mostra come i redditi siano calati e come ci sia un complessivo impoverimento. Delle oltre 100 province infatti solo in tre casi (Belluno, Bolzano e L'Aquila) si ha un aumento. Negli altri casi le entrate delle famiglie si sono ridimensionate, a volte di molto. Come nella vicina Prato, maglia nera della classifica regionale, con un calo del 6,07 per cento.

Ma ad Arezzo cosa succede? Come detto, il reddito medio si attesta a 19540 euro, con un calo, rispetto al quinquennio 2008-2013, dell'1,49 per cento. A scendere è anche il numero di contribuenti, che sono il 2,74 per cento in meno (oltre la media nazionale che si ferma a -2,1 per cento). Di fatto Arezzo, come la quasi totalità delle province italiane, si sta impoverendo sempre di più anche se meno della media nazionale che si attesta a -3,24 per cento. Certo ci sono anche i paperoni, ma si tratta di una fascia di popolazione che si sta restringendo sempre più. Basta pensare che solo l'1,39 per cento dei contribuenti dichiara oltre 75 mila euro l'anno.

L'intera Toscana naviga sulle stesse acque. Firenze registra un calo del reddito del 2,62 per cento, e il fiorentino medio guadagna 22749 euro l'anno. A Grosseto -2,87 (18634 euro), Siena addirittura -4,02 (20862 euro di), a Livorno il calo è del 3,09 per cento (20725 euro di reddito), a Pisa -2,32 (21300 euro), Pistoia -2,78 (19101 euro), Massa Carrara -2,90 (19612 euro)

In Italia anche le province con redditi più alti, come Milano dove la media è di 27mila 417 euro, hanno registrato cali bruschi. Proprio la città della Madonnina ha avuto un calo del 4,52 per cento.

Se ne evince, chiosa il Sole 24 Ore, una situazione di impoverimento generale. Dovuto anche all'impatto avuto da cassa integrazione, mobilità e licenziamenti. Il 56 per cento dei redditi, infatti, è rappresentato da lavoratori dipendenti e il 35 da pensionati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo sempre più povera: cala il reddito medio, fermo sotto a 20mila euro. I dati

ArezzoNotizie è in caricamento