Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Arezzo motore d'area vasta, ma servono infrastrutture. Gli Industriali: "Non saremo la periferia della Toscana metropolitana"

"Noi non vogliamo diventare la periferia della Toscana metropolitana". Il nuovo presidente della Confindustria Toscana Sud, Paolo Campinoti, è stato chiaro durante l'assemblea che ieri, a Siena, ha visto il suo insediamento. L'area vasta...

kEAew

"Noi non vogliamo diventare la periferia della Toscana metropolitana". Il nuovo presidente della Confindustria Toscana Sud, Paolo Campinoti, è stato chiaro durante l'assemblea che ieri, a Siena, ha visto il suo insediamento. L'area vasta meridionale della Toscana ha un tessuto economico che non necessita di assistenzialismo, ma di sostegno. E in quest'ottica, ha lanciato un appello al Governo, affinché non lasci soli gli imprenditori delle province di Arezzo, Siena e Grosseto. Un'area che, nonostante le criticità - digital divide, carenza di infrastrutture -, riesce a rappresentare oltre 1/5 del Pil regionale e 1/4 dell'export.

Il peso del Pil di Arezzo, Siena e Grosseto in Toscana

E quanto sia il peso delle tre province della Toscana Sud nell'ambito del Pil regionale lo evidenzia oggi il Corriere Fiorentino: Arezzo è la quarta provincia della Regione per Pil, vale l'8,7% complessivo, la migliore dell'area vasta (il Pil vale il 41,7 della Toscana Sud); Siena è sesta con il 7,5% (37,% dell'area vasta); mentre Grosseto è il fanalino di coda regionale, decima con il 4,7% al pari di Massa Carrara. A livello di area vasta, il pil maremmano pesa per il 22,6%.

Il rischio marginalizzazione

Il rischio isolamento, come si evince dall'elaborazione del Centro studi di Confindustria su dati Istat, è particolarmente evidente per la provincia di Grosseto. Il periodo analizzato è quello che va dal 2007, prima della crisi, e il 2014. Posto come riferimento il Pil del 2007 di ciascuna provincia con valore 100, quello del 2014 è diventato 89,9 per Arezzo (in graduale recupero dopo il crollo sotto l'88 del 2009) e 98,1 per Siena, che ha avuto picchi negativi nel 2009 e 2013. Grosseto, dopo un'altalena fino al 2010, ha visto un costante depauperamento del proprio Pil, fino al raggiungimento del valore di 85,8 nel 2014.

Peso sul Prodotto interno lordo regionale delle singole province

  1. Firenze 32,8%
  2. Pisa 11,2%

  3. Lucca 9,6%
  4. Arezzo 8,7%

  5. Livorno 7,9%
  6. Siena 7,5%

  7. Prato 6,6%
  8. Pistoia 6,6%

  9. Massa Carrara 4,7%
  10. Grosseto 4,7%

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo motore d'area vasta, ma servono infrastrutture. Gli Industriali: "Non saremo la periferia della Toscana metropolitana"

ArezzoNotizie è in caricamento