Economia

Arezzo capitale della legalità. Boschi: "Il modello dell'Expo a Roma per il Giubileo"

Arezzo capitale della legalità. Nella sala della Prefettura è stata il Ministro Maria Elena Boschi a dare il via alla giornata che ha portato alla firma di un protocollo d'intesa per la prevenzione delle infiltrazioni criminali nell'economia...

boschi_legalita (18)

Arezzo capitale della legalità. Nella sala della Prefettura è stata il Ministro Maria Elena Boschi a dare il via alla giornata che ha portato alla firma di un protocollo d'intesa per la prevenzione delle infiltrazioni criminali nell'economia legale.

Nella seconda parte il Ministro Boschi ha parlato dei nuovi strumenti legislativi, come il nuovo codice sugli appalti, mail fulcro è stata la stretta attualità, l'Expo, nel giorno della sua chiusura e l'adozione del modello anticorruzione usato a Milano, per il Giubileo di Roma che si apre l'8 dicembre.

"Noi ci ricordiamo come, 20 mesi fa, quando è nata l'esperienza di questo Governo eravamo forse nella fase più critica per Expo perché erano le settimane in cui stavano emergendo gli scandali legati all corruzione ed alla mancanza di legalità nella costruzione delle opere di Expo. Tanti in quel momento ci suggerirono di non metterci la faccia, di non farsi coinvolgere da Expo per sarebbe stato un fallimento, a dire il vero ce lo hanno detto fino a a pochi giorni prima dell'apertura dle primo maggio, ci hanno detto che sarebbe stato un insuccesso per il nostro paese, invece questo governo ha voluto fortemente credere nella sfida di Expo come occasione di rilancio del nostro paese ed ha voluto proprio per questo costituire l'Autorità Nazionale Anticorruzione chiamando Raffaele Cantone (che non è potuto essere presente al convegno n.d.r.) come presidente ed impegnando l'Autorità fin dai primi giorni su Expo per salvaguardare il rispetto delle regole nella realizzazione delle opere. Questo ha portato, non soltanto a concludere i lavori in tempo e nel rispetto delle regole, ma anche ad avere l'occasione per il nostro paese di rilancio. Un'occasione che ci ha portato ad avere oltre 21 milioni di visitatori all'Expo che sono arrivati non solo da tutte le parti d'Italia, ma anche da tutte le parti del mondo con capi di stato, celebrità internazionali.

E proprio nel giorno di chiusura dell'esposizione, il Ministro Boschi ha ribadito che lo stesso modello anticorruzione applicato a Milano con Cantone sarà replicato a Roma Capitale per l'organizzazione Giubileo:

"Oggi pomeriggio saremo a Milano con il presidente della Repubblica per la chiusura di Expo. Dopo questi mesi possiamo dire che è stato un successo e che possiamo essere orgogliosi di questo risultato che non era scontato. Ed allora come ha funzionato Expo, con l'attività del Governo e dell'Autorità Anticorruzione con i suoi presidi sul territorio di rilancio per Milano e di lotta alla corruzione, noi vogliamo che il modello di Expo sia il modello di Roma per il Giubileo, ecco perché la scelta di chiamare il Prefetto di Milano come Commissario a Roma, sarà un'occasione di rilancio della capitale."

Non è riuscito ad essere presente alla mattinata dedicata alla legalità uno dei suoi principali protagonisti come Raffaele Cantone, mentre per il presidente della Regione Enrico Rossi ha parlato l'assessore Vittorio Bugli.

Nel suo intervento il Presidente della Camera di Commercio Andrea Sereni ha detto:

"Invito con forza tutti i sindaci a firmare questo protocollo d'intesa, perché dobbiamo stare dalla parte della legalità senza indugi. La nostra provincia, anche per la crisi economica, è purtroppo appetibile per le infiltrazioni criminali. Però voglio ribadire che la legalità conviene, conviene a tutti."

Nel video seguente le dichiarazioni che ci hanno rilasciato in merito alla situazione aretina il Procuratore Capo Roberto Rossi e il Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo capitale della legalità. Boschi: "Il modello dell'Expo a Roma per il Giubileo"

ArezzoNotizie è in caricamento