Economia

Alberto Rossi alla guida dei macellai aretini: "Gratificato e pronto a nuove sfide"

Al suo fianco in questo mandato ci saranno due vice presidenti, Giorgio Iacomoni e Pierluigi Moretti, insieme ai consiglieri Simone Bennati, Daniele Bonini,  Davide D'Oro, Gilberto Mancioppi, Anna Moretti,  Andrea Rossi, Gianmarco Sani, Alessio Tognaccini

Alberto Rossi la guida dell’Associazione Macellai di Confcommercio Arezzo (ph. ufficio stampa)

Sarà ancora una volta Alberto Rossi la guida dell’Associazione Macellai di Confcommercio Arezzo per i prossimi cinque anni. Lo ha deliberato il nuovo consiglio in carica, che ha confermato all’unanimità il titolare della Macelleria Gastronomia Alberto, che si riconferma così alla presidenza del gruppo per il terzo mandato consecutivo. 

“Questa nomina mi gratifica e mi dà ulteriori stimoli per continuare un percorso già pieno di soddisfazioni – commenta Alberto Rossi, che è anche presidente regionale dei macellai toscani – la nostra categoria da sempre rappresenta un punto di forza del sistema Confcommercio, sia a livello di rappresentanza che di presenza attiva nelle tantissime iniziative portate avanti in questi anni: dove c’è un evento, là ci sono i macellai per dare il loro supporto con la professionalità e qualità che li contraddistingue”. 

Rossi non manca di ricordare l’importanza della formazione per preparare le generazioni future: “La figura del macellaio non si può inventare, è un’arte che richiede studio e tempo. Sono anni ormai che prepariamo gli imprenditori del domani nei tanti corsi organizzati all’Accademia del Gusto di Confcommercio, dove insegniamo non solo i segreti della carne ma anche del mestiere”. 

Al suo fianco in questo mandato ci saranno due vice presidenti, Giorgio Iacomoni e Pierluigi Moretti, insieme ai consiglieri Simone Bennati, Daniele Bonini,  Davide D'Oro, Gilberto Mancioppi, Anna Moretti,  Andrea Rossi, Gianmarco Sani, Alessio Tognaccini

Un consiglio rinnovato profondamente, con l’innesto di molti under 40 che abbassano l’età media del nuovo direttivo a 37 anni. Tra i più giovani, diversi figli di macellai storici, come Alessio Tognaccini, Daniele Bonini, Andrea Rossi o Gianmarco Sani. Segno che il passaggio generazionale nelle imprese del settore funziona.  

Tra le novità da segnalare, l’ingresso nel direttivo provinciale di una donna, per la prima volta: si tratta di Anna Moretti che a soli 21 anni è la più giovane macellaia a far parte della categoria. E che, ne siamo certi, farà da apripista ad una più massiccia presenza femminile nelle fila del sindacato. Anche la segreteria provinciale sarà tutta al femminile, sotto la guida esperta della signora Tiziana Burgassi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberto Rossi alla guida dei macellai aretini: "Gratificato e pronto a nuove sfide"

ArezzoNotizie è in caricamento