Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Al via il Pitti, Cantarelli presente. Il commissario ha individuato l'acquirente, la palla passa al Ministero

E' partita da qualche ora a Firenze la nuova edizione di Pitti Uomo. Nonostante tutto è riuscito ad essere presente anche il marchio Cantarelli con un suo stand. Due gli addetti presenti in fiera con il campionario realizzato. Si tratta di...

cantarelli-pitti2

E' partita da qualche ora a Firenze la nuova edizione di Pitti Uomo. Nonostante tutto è riuscito ad essere presente anche il marchio Cantarelli con un suo stand. Due gli addetti presenti in fiera con il campionario realizzato. Si tratta di personale dell'ufficio commerciale che è lì proprio per ricevere commesse da produrre nello stabilimento di Terontola.

E la procedura? E l'assegnazione? I lavoratori brancolano nel buio, se nei primi periodi qualche informazione passava nei corridoi, adesso nessuno riesce a capire cosa potrà accadere. Ma un passaggio fondamentale sembra essersi compiuto, secondo fonti ministeriali, il commissario Leonardo Romagnoli avrebbe individuato, tra le due proposte di acquisto, quella più adatta alla cessione. Lo ha fatto dopo le integrazioni di documenti chieste a dicembre. Sul tavolo c'erano i progetti della Men's Fashion del duo Richmart/Pacenti e quello della Bls con Salvadori e i thailandesi. Romagnoli avrebbe fatto la sua scelta. A questo punto la palla passa al Ministero, o meglio ancora al Comitato di Sorveglianza, organo che vigila sulle procedure di amministrazione straordinaria e sui bandi di vendita di queste. Da qui dovrà uscire l'ok definitivo alla cessione di Cantarelli, con i relativi dettagli del piano industriale, a chi è stato giudicato come più attendibile, solido e convincente.

Probabile che notizie più dettagliate arrivino entro pochi giorni e apriranno uno squarcio ancora più luminoso nel buio che ha avvolto la strana vicenda Cantarelli.

L'ultima a riportare l'attenzione sul destino della grande azienda tessile della Valdichiana era stata alcuni giorni fa la sindaca di Cortona Francesca Bananieri che aveva fatto appello al leader del cachemire Brunello Cucinelli come ideale acquirente del prestigioso marchio aretino della moda uomo ormai da 2 anni e 3 mesi in amministrazione straordinaria dopo che nel nel 2015 il tribunale disse di no al progetto di concordato. Cucinelli proprio ieri ha presentato il bilancio 2017 della sua azienda che dista meno di quaranta minuti da Terontola. Le vendite hanno superato i 500 milioni di euro, i ricavi netti sono stati di 503,6 milioni di euro con un bel + 10% rispetto al 2016.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il Pitti, Cantarelli presente. Il commissario ha individuato l'acquirente, la palla passa al Ministero

ArezzoNotizie è in caricamento