Acciaierie Beltrame, completato il piano di rilancio

AFV Acciaierie Beltrame consolida e completa il proprio piano di rilancio che l’ha vista chiudere il 2016 in forte progressione rispetto agli esercizi precedenti. Il progetto di bilancio che verrà presentato al Consiglio di Amministrazione di fine...

Riccardo_Garre-2

AFV Acciaierie Beltrame consolida e completa il proprio piano di rilancio che l’ha vista chiudere il 2016 in forte progressione rispetto agli esercizi precedenti. Il progetto di bilancio che verrà presentato al Consiglio di Amministrazione di fine marzo evidenzia infatti l’Ebitda a 86 milioni (64 mln nel 2015 e 31 mln nel 2014), e posizione finanziaria netta a 165 milioni (229 mln nel 2015 e 274 mln nel 2014).

Sul fronte finanziario è stato formalizzato nei giorni scorsi, con la firma di AFV e di tutte le banche e la successiva erogazione, un contratto con un pool di banche per l’erogazione di un nuovo finanziamento da complessivi 235 milioni di euro per il sostegno del piano industriale del Gruppo e a chiusura di precedenti esposizioni.

Considerando gli affidamenti per factoring, le linee per fideiussioni e derivati e in generale l’indebitamento consentito, il Gruppo, post rifinanziamento, avrà a disposizione linee di credito per complessivi Euro 416 milioni.

La società è stata assistita nella strutturazione e negoziazione dell’operazione dall’avv. Sergio Laghi, coadiuvato dall’avv. Leo e dalla dott.ssa Salvalai dello Studio Laghi Leo Spangaro.

Le nuove linee di credito verranno strutturate da un pool di banche guidato da UniCredit (Mandated Lead Arranger, Agent e Bookrunner con una quota di 85 milioni di euro) e dal Gruppo Intesa Sanpaolo tramite Cassa di Risparmio del Veneto e Mediocredito Italiano per complessivi 80 milioni di euro a cui hanno partecipato Banca Popolare di Vicenza (45 milioni di euro), Banco Popolare – BPM (17,5 milioni di euro) e Friuladria (7,5 milioni di euro). Banca IMI - la banca di investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo – e Unicredit hanno agito in qualità di ’Mandated Lead Arranger’ e ‘Bookrunner’, Banca Popolare di Vicenza in qualità di Joint Mandated Lead Arranger.

Cassa di Risparmio del Veneto e Unicredit hanno inoltre concesso ulteriori linee di credito per firma per complessivi 40 milioni di euro a supporto dell’attività del Gruppo Beltrame.

Il pool di banche è stato assistito dall’avv. Francesco Lombardo, coadiuvato dall’avv. Paludetti dello studio Freshfields Bruckhaus Deringer.

L’operazione di finanziamento così conclusa riviste un grandissimo interesse e si presenta di elevato spessore per il Gruppo Beltrame in quanto giunge a meno di 3 anni dalla firma di un accordo bancario assistito dall’asseverazione di un piano industriale ai sensi dell’articolo 67, 3 comma, lettera d) della legge fallimentare, ridando al Gruppo Beltrame quel ruolo di leader che lo ha sempre caratterizzato.

"Questo importante contratto bancario ci permette di disporre di uno strumento disegnato ad hoc per consolidare il trend positivo del nostro Gruppo e di proiettarlo quindi ad un futuro solido che perpetui il lungo cammino compiuto dalla nostra famiglia durante gli ultimi 120 anni", spiega il Presidente Antonio Beltrame.

"Se siamo arrivati a completare così rapidamente un turnaround di tale entità, raggiungendo una redditività al top nel nostro segmento", spiega Riccardo Garrè, CEO di Gruppo, "lo dobbiamo ad un insieme di fattori. Innanzi tutto un forte e costante supporto da parte degli azionisti che hanno dato massima fiducia al management permettendogli di operare con determinazione ed incisività. Un management, creatosi durante questo periodo, sempre più internazionale, integrato e finalizzato al recupero di redditività e alla creazione di valore. Un management supportato da tutti i dipendenti del Gruppo e da un Sindacato che ha dimostrato di agire con forte responsabilità in tutti i paesi in cui Beltrame opera. Fondamentale è stata ovviamente la strategia, basata su: l) il potenziamento dell'offerta attraverso l'allargamento della gamma ed il miglioramento del servizio al cliente (il progetto Best in Service lanciato ad inizio 2015), che hanno permesso di migliorare fortemente la marginalità e di fronteggiare efficacemente la forte volatilità del prezzo delle materie prime 2) la valorizzazione delle varie Società di Gruppo attraverso la ricerca incessante di efficienza in tutti i siti produttivi e lo sviluppo di polivalenza ed interdisciplinarità gestite come forte vantaggio competitivo".

"La gestione attenta del capitale circolante operativo ed in generale di tutta la spesa per l'intero perimetro", spiega Raffaele Ruella, CFO di Gruppo, "ci ha permesso di accelerare la riduzione della posizione finanziaria netta e questo è da rimarcare se si considera come ciò sia avvenuto continuando ad effettuare investimenti industriali tali da mantenere la leadership tecnologica e quindi la competitività. Anche grazie a questo abbiamo potuto ambire ad un contratto bancario avente le caratteristiche di quello sottoscritto".

Per Beltrame quindi la prima missione è compiuta, il Gruppo ha dimostrato che la siderurgia, se efficiente, può creare valore. E con questo spirito si appresta ad affrontare l'avvenire, consolidando gli ottimi risultati raggiunti e sapendo di avere, le carte in regola per avviare riflessioni sul suo ipotetico ruolo di autorevole e forte pivot di consolidamento del settore.

IL GRUPPO BELTRAME

Il Gruppo AFV Beltrame opera nel settore siderurgico da più di un secolo producendo laminati destinati alle costruzioni edili, alle lavorazioni meccaniche e all’automotive.

Sviluppa un giro d’affari consolidato di circa 1 miliardo di euro e commercializza più di 2 milioni di tonnellate di laminati.

Gli impianti sono costituiti da 3 acciaierie a forno elettrico e da 10 laminatoi, localizzati in 6 stabilimenti attivi ubicati in Italia, Francia, Svizzera e Romania. La loro distribuzione geografica risulta particolarmente favorevole rispetto alle aree di consumo dei prodotti e a quelle di approvvigionamento delle materie prime.

Il Gruppo AFV Beltrame è commercialmente presente in tutti i mercati europei e nel bacino del Mediterraneo attraverso società partecipate, agenti o forze interne di vendita. Tutto il personale, oggi circa 2.100 dipendenti, è fortemente impegnato e motivato a soddisfare la clientela tramite un costante miglioramento nell'ambito della produzione, dell'organizzazione e del servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Gruppo AFV Beltrame ha raggiunto il primato italiano e in seguito la leadership europea nel proprio comparto grazie alla continua tensione innovativa e alla secolare cultura della produttività e della qualità. Caratteristiche che hanno portato il Gruppo ad operare scelte strategiche orientate al costante raggiungimento di imprescindibili obbiettivi: la qualità del prodotto, la sostenibilità ambientale, la sicurezza del lavoratore e il risparmio energetico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento