Economia

Liti fiscali verso la sanatoria. Arezzo terra di contese con l'Erario: terza in Toscana

E dopo la rottamazione delle cartelle di Equitalia, il Governo ha annunciato una sanatoria per le liti fiscali, ovvero le controversie con l'agenzia delle Entrate riguardo i tributi dovuti. Una possibile via d'uscita per centinaia di persone che...

cartina

E dopo la rottamazione delle cartelle di Equitalia, il Governo ha annunciato una sanatoria per le liti fiscali, ovvero le controversie con l'agenzia delle Entrate riguardo i tributi dovuti. Una possibile via d'uscita per centinaia di persone che, nell'Aretino, sono in contenzioso con il Fisco. La provincia di Arezzo è infatti la terza per numero di cause di questo genere in Toscana.

La sanatoria

La sanatoria deve essere ancora definita nel dettaglio, ma è certo che le domande per le controversie pendenti dovranno essere inviate entro il 30 settembre 2017. Sono comprese liti fiscali ad ogni grado e stato di giudizio, fino alla Cassazione. La sanatoria permette chiudere cause pendenti da tempo senza sanzioni o interessi, pagando soltanto l'importo dovuto in origine. Per importi oltre i 2mila euro sono previste 3 rate, a patto di saldare l'80% del debito nel 2017 e il restante 20% a giugno 2018: il 40% entro il 30 settembre 2017, la seconda rata del 40% entro il 30 novembre 2017, la terza del 20% entro il 30 giugno 2018.

La geografia del contenzioso

Una panoramica nazionale dei contenziosi pendenti è stata pubblicata questa mattina dal Sole 24 Ore, aggiornata al 31 dicembre 2016. In totale le cause sono più di 500mila. Nel dettaglio: davanti alle Commissioni tributarie provinciali (Ctp) alla fine dello scorso anno c'erano 318mila liti in corso, più 150mila di secondo grado davanti alle Commissioni tributarie regionali (Ctr) e altre 50mila in Cassazione.

Così in Toscana

Senza contare Cassazione e Ctr, le pratiche aretine di contenzioso con il Fisco (trattata della commissione tributaria provinciale) erano, al 31 dicembre 2016, ben 864. Arezzo si piazza al terzo posto in provincia dopo Firenze, oltre 2mila, e Pisa (883), realtà ben più popolose. Seguono Lucca (820) e Livorno (593). Tutte le altre province sono comprese tra le 140 di Prato e le 306 di Massa Carrara e Grosseto; Pistoia ne conta 305 e Siena appena 272.

Immagine tratta dall'infografica del Sole 24 ore di oggi

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liti fiscali verso la sanatoria. Arezzo terra di contese con l'Erario: terza in Toscana

ArezzoNotizie è in caricamento