Gli spumini. Il candido, delicato e zuccheroso dolce dai mille nomi

  • Categoria

    Dessert
  • Difficoltà

    Facile
  • Tempo

    90 minuti

Una ricetta semplicissima che si realizza con solo due ingredienti. Infinita invece la dose di pazienza richiesta

La ricetta

Italiano

Lo spumino è uno di quei dolci che, prima o poi, ognuno sperimenta nel forno di casa propria. Il successo della ricetta dipende molto dalla dose di pazienza e abilità della massaia o del pasticcere. Il segreto della sua riuscita sta soprattutto nella cottura che deve essere lenta e a temperature poco elevate. L'invenzione di questo preparato è da rintracciare soprattutto nei conventi. Le monache, notoriamente abili nella realizzazione e confezione di dolci, erano solite realizzarli dopo aver impastato e assemblato altre leccornie. Con le chiare avanzate e con il forno quasi spento, ecco che questi candidi moncelli prendevano forma. Chiamati con apellativi differenti - poppe di monaca, zuccherini, sospiri - internazionalmente sono definiti, non troppo correttamente, "meringhe" e rappresentano un caposaldo della pasticceria internazionale.

(ClaFa)

Un calice in abbinamento

Non è facile trovare un vino la cui struttura non sovrasti questo dolce delicato. Basta infatti un po' d'alcol per bilanciare la succulenza indotta dalla croccante masticazione e ovviamente freschezza per supportare lo zucchero presente nel dolce. Per concordanza, dobbiamo scegliere un vino altrettanto dolce. Possiamo provare in questo caso un Moscato d'Asti Docg, un vino fermo ottenuto dallo stesso vitigno del noto spumante da dessert nella stessa vocatissima zona di produzione. Giallo paglierino, aromatico, profumi floreali e fruttati freschi, grado alcolico intorno ai 5°, ottima spalla acida, eleganza e mineralità. 

(Mat.Cial.)

Preparazione

Per prima cosa accendete il forno e sistemate il termostato a 80°. Togliete la teglia che vorrete utilizzare per la cottura degli spumini e sistematela lontano dalle fonti di calore. Prendete una ciotola capiente e montate le chiare a neve incorporandovi lentamente lo zucchero avendo cura di fare movimenti dal basso verso l'alto così da evitare che si smontino gli albumi. Imburrate la teglia oppure adagiatevi della carta da forno e sistematevi il composto creando dei piccoli moncelli. Per i più esperti è possibile anche utilizzare la sac à poche per conferire agli spumini una forma più armoniosa. Alcuni aggiungono delle gocce di alchermes alle chiare montate così da rendere i dolcetti color rosa confetto. Una volta sistemati nella teglia infornate e fate cuocere per per circa un’ora/un’ora e mezza a 80-90°.

I più letti


Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento