Lunedì, 15 Luglio 2024

La Garmugia: la zuppa toscana tipica della primavera

Una ricetta tipica della primavera e diffusa nella parte nord-ovest della Toscana. Ecco la ricetta della Garmugia

  • Categoria

    Primo
  • Difficoltà

    Facile
  • Tempo

    60 minuti
  • Dosi

    4 dosi
  • 200 g di carne trita di vitello
  • 100 g di pancetta tesa (o lardo) a cubetti fini
  • 3 o 4 carciofi (secondo grandezza)
  • 200 g di asparagi mondati
  • 200 g di piselli freschi
  • 150 g di fave fresche
  • 2-3 cipollotti freschi
  • 1 l di brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • pane casereccio tostato
  • un limone per la pulizia dei carciofi

Procedimento

Come primo step pulite i carciofi e lasciateli in acqua con succo di limone perché non anneriscano. Tagliate i gambi degli asparagi a tocchetti, tenendo le punte intere. Preparate un soffritto di cipollotto e fate rosolare i cubetti di pancetta rendendoli traslucidi. Aggiungete la carne trita di vitello e fatela rosolare. Unite i carciofi tagliati a spicchi e i gambi di asparagi. Aggiungete le fave e i piselli sgranati. Coprite con abbondante brodo vegetale e portate a bollore. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 15 minuti a pentola coperta. Unite le punte degli asparagi e continuate la cottura per altri 10-15 minuti. Spegnete, lasciate riposare qualche minuto e servite con fette di pane tostato.

La ricetta

Tipica della città di Lucca, la Garmugia è una zuppa che viene preparata soprattutto in primavera, stagione in cui sono reperibili gli ingredienti principali di questo piatto. Carciofi, fave, piselli e carne trita di vitello. Una delizia per il palato oltre che un valido supporto per la salute. Una minestra leggera e non densa che si presenta facile da eseguire e ideale per un pasto leggero ma gustoso.

Ecco come prepararla in casa.

Ingredienti

  • 200 g di carne trita di vitello
  • 100 g di pancetta tesa (o lardo) a cubetti fini
  • 3 o 4 carciofi (secondo grandezza)
  • 200 g di asparagi mondati
  • 200 g di piselli freschi
  • 150 g di fave fresche
  • 2-3 cipollotti freschi
  • 1 l di brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • pane casereccio tostato
  • un limone per la pulizia dei carciofi

Preparazione

Come primo step pulite i carciofi e lasciateli in acqua con succo di limone perché non anneriscano. Tagliate i gambi degli asparagi a tocchetti, tenendo le punte intere. Preparate un soffritto di cipollotto e fate rosolare i cubetti di pancetta rendendoli traslucidi. Aggiungete la carne trita di vitello e fatela rosolare. Unite i carciofi tagliati a spicchi e i gambi di asparagi. Aggiungete le fave e i piselli sgranati. Coprite con abbondante brodo vegetale e portate a bollore. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 15 minuti a pentola coperta. Unite le punte degli asparagi e continuate la cottura per altri 10-15 minuti. Spegnete, lasciate riposare qualche minuto e servite con fette di pane tostato.

Foto di copertina tratta da: sfizioso.it

Tipica della città di Lucca, la Garmugia è una zuppa che viene preparata soprattutto in primavera, stagione in cui sono reperibili gli ingredienti principali di questo piatto. Carciofi, fave, piselli e carne trita di vitello. Una delizia per il palato oltre che un valido supporto per la salute. Una minestra leggera e non densa che si presenta facile da eseguire e ideale per un pasto leggero ma gustoso.

Ecco come prepararla in casa.

Ingredienti

  • 200 g di carne trita di vitello
  • 100 g di pancetta tesa (o lardo) a cubetti fini
  • 3 o 4 carciofi (secondo grandezza)
  • 200 g di asparagi mondati
  • 200 g di piselli freschi
  • 150 g di fave fresche
  • 2-3 cipollotti freschi
  • 1 l di brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • pane casereccio tostato
  • un limone per la pulizia dei carciofi

Preparazione

Come primo step pulite i carciofi e lasciateli in acqua con succo di limone perché non anneriscano. Tagliate i gambi degli asparagi a tocchetti, tenendo le punte intere. Preparate un soffritto di cipollotto e fate rosolare i cubetti di pancetta rendendoli traslucidi. Aggiungete la carne trita di vitello e fatela rosolare. Unite i carciofi tagliati a spicchi e i gambi di asparagi. Aggiungete le fave e i piselli sgranati. Coprite con abbondante brodo vegetale e portate a bollore. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 15 minuti a pentola coperta. Unite le punte degli asparagi e continuate la cottura per altri 10-15 minuti. Spegnete, lasciate riposare qualche minuto e servite con fette di pane tostato.

Foto di copertina tratta da: sfizioso.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Garmugia: la zuppa toscana tipica della primavera
ArezzoNotizie è in caricamento