Zio picchia il nipote, denunciato per maltrattamenti in famiglia

Il giovanissimo, minore di 16 anni, ieri ha chiesto aiuto ai militari che lo hanno raggiunto presso la propria abitazione

Ha chiesto l'aiuto dei carabinieri, raccontando di essere stato malmenato dallo zio. Così i militari della stazione di Castiglion Fibocchi sono accorsi ad aiutare un ragazzino in difficoltà. L'episodio è avvenuto ieri sera, quando i militari nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati, hanno denunciato un uomo.

Dopo aver raccolto la richiesta, i carabinieri si sono recati a casa del giovanissimo, nel comune di Laterina Pergine Valdarno. Hanno così accertato che nell'appartamento viveva anche lo zio del ragazzo e che proprio quella sera lo aveva picchiato al volto. 
Immediatamente accompagnato all’ospedale per le cure del caso, il ragazzino è stato giudicato guaribile con 2 giorni di prognosi per contusione zigomatica. 
Le indagini effettuate sul posto dai militari hanno consentito di riscontrare che nei mesi precedenti si erano verificati episodi analoghi, in cui lo zio aveva percosso il nipote dopo liti per futili motivi. Per questo motivo, l’uomo è stato denunciato per il reato di maltrattamenti in famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

  • Coronavirus: 658 nuovi casi e 32 decessi. I dati di oggi della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento