Volantini razzisti, due anni fa un altro episodio: forse la stessa mano dietro le parole dell'odio

Era il luglio del 2017 quando per la prima volta comparvero i volantini dell'odio in via Piave. Anche all'epoca i residenti segnalarono l'episodio.

Il primo episodio si verificò nel 2017. Era la mattina dell'11 luglio quando i residenti trovarono via Piave invasa da bigliettini razzisti. Foglietti bianchi, scritti a mano - qualcuno azzarda l'ipotesi che sia proprio la stessa che si nasconde dietro il gesto di questa notte - ma con un pennarello rosso. 

Sempre le solite tre parole "Negri di m...". Un concentrato di razzismo e di odio. All'epoca a denunciare quanto avvenuto, in un post su Facebook fu il consigliere comunale Angelo Rossi:

"Francamente in vita mia - scrisse - non avevo mai assistito a un orribile episodio di razzismo di questo genere e mi preoccupa notevolmente perché è un segnale grave".

Da allora in via Piave sono successe molte cose: dalla rissa che coinvolse circa 30 persone alla vigilia del Ferragosto, alle retate antispaccio delle forze dell'ordine. Una situazione di tensione palpabile: con residenti stanchi di veder consumare reati sotto le finestre di casa e un'integrazione sempre più difficile. 

Si tratta di due episodi che hanno colpito molto Arezzo, città in cui gesti di razzismo non sono mai stati ricorrenti o radicati. "Gli aretini in realtà non sono così", commentano le forze dell'ordine che ieri mattina sono accorse sul posto e che adesso stanno indagando per trovare chi abbia compiuto un simile gesto. 

I volantini "della vergogna", sono stati diffusi nella notte tra giovedì e venerdì. Stando ai primi rilievi di Polizia Locale e Polizia di Stato, sono stati scritti tutti a mano, non ciclostilati, e lasciati in copiosa quantità sulla strada, in prossimità di un locale gestito da cittadini africani. 

Le prime segnalazioni ad Arezzo Notizie sono arrivate di primo mattino da residenti che, scesi in strada sono rimasti di stucco alla vista delle frasi offensive.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento