Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Il centro pari opportunità, Pronto Donna, gli operatori di strada e tanto altro. Addio a Viviana Vaccaro

Cordoglio profondo ad Arezzo per la scomparsa di Viviana Vaccaro ex dirigente della Provincia di Arezzo. La ricordano in particolar modo Donella Mattesini, Francesco Romizi e Giancarlo Cateni

Viviana Vaccaro nella foto pubblicata nel profilo Facebook di Donella Mattesini

E' deceduta sabato al'età di 72 anni Viviana Vaccaro che è stata per anni dirigente nell'amministrazione provinciale. Grande cordoglio ad Arezzo per la sua scomparsa. La ricorda in particolare Donella Mattesini che con lei ha condiviso il percorso quando ha rivestito il ruolo di assessore alle politiche sociali della Provincia di Arezzo.

"Nella mia mente sei proprio così, come in questa foto: sorridente, accogliente, serena - scrive Mattesini - Ho avuto la fortuna di lavorare con te per tanti anni, da assessore provinciale e tu dirigente della Provincia, ente in cui hai lasciato il segno, per la tua competenza, la tua capacità di lavorare in squadra, di dirigere senza stare sopra ma sempre accanto. Per l'umanità e l'attenzione che hai avuto sempre verso le persone, e le situazioni. Per il tuo coraggio e determinazione nel "fare e nel realizzare" con nel cuore e nella mente quei valori profondi di solidarietà, attenzione al superamento delle diseguaglianze che hanno segnato il tuo operato. L'assessorato in cui abbiamo lavorato fianco a fianco aveva le competenze delle politiche sociali, delle pari opportunità, dei giovani, dell'istruzione, della cooperazione internazionale. Il tuo coraggio anche amministrativo, la tua capacità di "frugare" nelle norme di cui conoscevi tutti i codicilli, di gestire il bilancio con l'attenzione di chi sa bene il valore delle risorse pubbliche, ci ha permesso di dare vita a scelte davvero significative, alcune delle quali ancora oggi esistono. Penso al Centro pari opportunità, al "Pronto, Donna", agli operatori di strada che ancora oggi svolgono un lavoro essenziale per e con i giovani, alla nascita del Coob, il consorzio tra le cooperative di tipo B. Non ti sei mai tirata indietro di fronte a nessuna proposta, anzi le rilanciavi sempre, migliorandole. Penso ad "Happy Night" il progetto di prevenzione abuso alcool, la prima consulta provinciale per la legalità e la sicurezza, le iniziative a sostegno dell'imprenditoria femminile, l'Osservatorio provinciale delle politiche sociale, i voucher per la conciliazione tra vita lavorativa e vita familiare, il progetto di cooperazione con Santo Domingo, ed ancora, ancora. Lavorare con te era come essere in una famiglia. Ti ho sentita ed avuta accanto anche nei momenti in cui la mia vita non era proprio al suo massimo. E sempre senza chiedere, con la capacità di leggere le situazioni, con il massimo rispetto, con la dolcezza che ti caratterizzava. Non hai mai smesso di "essere cittadina" attenta alla vita intorno a te. Il tuo lavoro insieme alle altre donne di "Donne Insieme" a cui hai dedicato sino all'ultimo il tuo tempo ne è una altra prova tangibile. Ci mancherai. Ci mancherà la tua dolcezza, la tua capacità organizzativa e di proposta, la tua determinazione, il tuo rigore morale, la tua lealtà. Ringrazio la vita per avermi donato la possibilità di un tempo così lungo da condividere con te."

E arriva anche il ricordo di Francesco Romizi e di Giancarlo Cateni:  "Viviana è stata una funzionaria pubblica che ha sempre lavorato nell'interesse dei cittadini e delle cittadine della provincia di Arezzo. Lo ha fatto impegnandosi in prima persona a favore delle persone con maggiori difficoltà. Lo ha fatto promuovendo progettualità e iniziative a favore dei giovani, delle donne, dei migranti e delle persone con disabilità. Lo ha fatto pensando sempre all'interesse pubblico e al bene comune. Lo ha fatto mossa dai suoi valori: fratellanza, uguaglianza e solidarietà. Con Viviana se ne va un pezzo importante delle politiche sociali del nostro territorio. In ogni luogo, istituzionale e non, cercheremo di portare avanti i suoi valori e le sue idee. Lo faremo nella consapevolezza che un mondo migliore di questo è possibile. E' sarà possibile grazie anche al contributo che Viviana ha dato in questi anni. Al marito Bruno, al figlio Lucio, al fratello Luciano e a tutti i suoi cari va il nostro cordoglio e la nostra vicinanza."

Ai familiari di Viviana Vaccaro giungano le condoglianze di Arezzo Notizie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro pari opportunità, Pronto Donna, gli operatori di strada e tanto altro. Addio a Viviana Vaccaro

ArezzoNotizie è in caricamento