Violenza sessuale su una 15enne, vicino di casa condannato

Il pm Dioni ne aveva chiesti 6

Una condanna a 5 anni e mezzo di reclusione è arrivata nei confronti di un uomo di 65 anni riconosciuto dalla corte del collegio del tribunale di Arezzo colpevole di violenza sessuale nei confronti di una vicina di casa 15enne.

La ragazzina aveva raccontato tutto ai genitori che avevano sporto denuncia alla Mobile. I fatti risalgono al 2016, in un paesino vicino ad Arezzo, quando l'uomo è riuscito a carpire la fiducia della giovane e si è avvicinato a lei, fin troppo, rubandole la serenità di chi è nel pieno dell'adolescenza.

La prova principe che ha portato alla condanna dell'uomo è stata il racconto lucido e maturo della ragazza assistita dall'avvocato Piero Melani Graverini, acquisito in incidente probatorio dinanzi al Gip Anna Maria Lo Prete.

Il giudice della corte, Gianni Fruganti, lo ha rivoluto vedere in aula prima della pronuncia della sentenza. Un modo previsto dalla legge proprio per evitare che vittime di reati di questo tipo debbano essere costrette a ripetere in pubblico i fatti accaduti.

Così Fruganti, con a latere i giudici Giulia Soldini e Ada Grignani, ha pronunciato la sentenza: 5 anni e 6 mesi. Il Pm Marco Dioni ne aveva chiesti 6.

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Piscine all'aperto. Ecco dove andare ad Arezzo e provincia

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Scoperto mentre lavorava a nero in un ristorante. L'ispettorato: "Era destinatario del reddito di cittadinanza"

  • Sospetta intossicazione da cianuro, tre operai al pronto soccorso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento